Manciano

A soli 11 km di distanza, circa 10 minuti di auto, dalle Cascate del Mulino, troviamo il borgo di Manciano.

Manciano è un paesino davvero particolare, arroccato su una collina, offre un panorama meraviglioso su tutta la Maremma, in particolar modo dalla torretta del Cassero, dove la vista spazia a 360° su tutto il territorio maremmano, dal mare alla montagna. Per questa sua particolarità, il borgo si è guadagnato il soprannome di “Spia della Maremma”.

Manciano è uno dei principali comuni della Maremma, ed uno dei più vasti, ospita infatti le frazioni di Montemerano, Poderi di Montemerano, Saturnia, Poggio Capanne, Poggio Murella, San Martino sul Fiora e Marsiliana.

Di origine medievale, la città viene nominata per la prima volta in un documento del 1188, come possedimento della famiglia Aldobrandeschi, il castello di Manciano passò poi, nel XIV secolo, sotto il comune di Orvieto, la famiglia dei Baschi e poi alla famiglia Orsini di Pitigliano. Conquistato dai senesi nella seconda metà del XV secolo, rimase sotto la repubblica di siena solo per quarant’anni, per poi passare nuovamente agli Orsini ed infine a Cosimo de’Medici, divenendo parte del Granducato di Toscana. Nel 1867 il paese fece parte della campagna dell’Agro Romano per la Liberazione di Roma, guidata da Giuseppe Garibaldi e durante la seconda guerra mondiale, fu il primo comune della Toscana ad accogliere l’arrivo degli Alleati, il 12 Giugno del 1944.

Il borgo è oggi uno dei principali del territorio ed ospita numerosi eventi durante l’arco dell’anno :

  • MANCIANO STREET MUSIC FESTIVAL : A Giugno, un week-end dedicato interamente alla musica di strada, con artisti e band provenienti da tutto il mondo che si esibiscono per le vie del paese con spettacoli itineranti per grandi e piccoli. Il Sabato sera un grande concerto in piazza con l’esibizione di tutte le band partecipanti. Tutto accompagnato da bancarelle, vini e prodotti tipici locali.
  • CARTOON VILLAGE : A Luglio, appuntamento con il mondo dei cartoni, dei manga e degli anime, un week-end di divertimenti per grandi e piccini per le vie del centro storico di Manciano, sfilate e cortei per la via principale del paese, laboratori per bambini, incontri con i personaggi di spicco del mondo dei fumetti, ed a finire, un grande spettacolo la sera del Sabato, con musica e spettacoli.
  • PALIO DELLE BOTTI : Imperdibile appuntamento con il palio cittadino, l’ultimo week-end di Agosto, divenuto in pochi anni, l’evento più atteso dalla gente del posto. Tre giorni di divertimento, musica e gare all’ultimo secondo per stabilire il migliore tra i sei rioni cittadini, Borgo, Cassero, Fonti, Imposto, Monumento e Mulinello, la sera del Sabato il palio delle donne e la domenica pomeriggio l’attesissimo Palio maschile, tutte le sere musica e buon cibo!
  • FESTA DELLE CANTINE : Tradizionale evento che si svolge ogni anno il secondo week-end di Settembre, dedicato al vino, alla tradizione vitivinicola ed ai prodotti tipici locali. Le vie del centro storico si riempiono di vita e le storiche cantine allestite con musica, dolci, prodotti tipici e ottimi vini locali, si passeggia tra i vicoli andando di cantina in cantina assaggiando tutti i prodotti che vengono offerti e accompagnando il tutto con un bicchiere di ottimo vino maremmano.

 

cosa vedere a manciano

Cassero

Risalente al XII secolo, la rocca venne costruita per volere della famiglia Aldobrandeschi. Il cassero si affaccia su Piazza Garibaldi e si compone di un basamento quadrangolare con cortine murarie, si divide in due sezioni principali, uno quadrato più basso ed uno più alto, la torretta. Dalla Torretta si ammira un panorama mozzafiato sulla Maremma Toscana, spaziando dal mare, con le acque blu dell’Argentario, alle isole dell’Arcipelago Toscano, Isola del Giglio e Montecristo, fino alla montagna, passando per dolci colline e campagne coltivate. 

 

Fontana Piazza Garibaldi

Salendo fino Piazza Garibaldi, ai piedi dell’imponente Cassero, troviamo la celebre Fontana, incastonata al centro della piazza. La Fontana risale al 1913 e venne costruita per celebrare l’arrivo dell’acquedotto in paese. L’opera venne realizzata dallo scultore Vincenzo Rosignoli. La Fontana monumentale presenta alcuni sculture di pregevole fattura.

Chiesa di San Leonardo

Si tratta della chiesa più importante del borgo di Manciano, l’altra è la chiesetta della Santissima Annunziata, ed è dedicata al santo patrono del paese, San Leonardo, celebrato il 6 Novembre. Edificata in epoca medievale, nella prima metà del 1300, la chiesa nacque in stile romanico-gotico. L’aspetto attuale è dovuto alle modifiche avvenute in epoche successive. L’interno della chiesa è diviso in tre navate ed ospita alcune preziose opere ed oggetti, tra cui un fonte battesimale del 1300, un dipinto raffigurante San Leonardo, realizzato dall’artista mancianese Paride Pascucci nel 1894.

Museo di Preistoria e Protostoria

Inaugurato nel 1985, il museo documenta il periodo storico compreso tra il Paleolitico e l’Età del Bronzo sul territorio della Valle del Fiora. La particolarità di questo museo, è l’esperienza multimediale, pannelli esplicativi con qr code,realtà aumentata con l’archeologa Lucy, un tablet per ogni visitatore per apprendere al meglio le informazioni.

Via Corsini 5 – 58014 Manciano GR
Dal 1° Luglio al 15 Settembre: tutti i giorni (chiuso lunedì e martedì)
Dal 16 Settembre al 30 Giugno : venerdì, sabato, domenica, festivi e prefestivi
Orario: 10.00-13.00 / 15.30-17.30

recensioni dei visitatori su manciano in toscana