Terme Naturali nel Lazio

La regione Lazio ospita un importante bacino di sorgenti termali, tante piscine libere immerse tra le campagne incontaminate della regione, spesso già frequentate in epoca etrusco-romana per le proprietà benefiche e curative delle acque.

Già gli Etruschi ed in seguito i Romani apprezzavano le proprietà delle acque ed amavano concedersi momenti di relax nei bagni, che erano luoghi di vita sociale e politica, molti di questi antichi bagni sono ancora oggi esistenti ed in funzione.

La Tuscia in particolare ospita numerose terme e sorgenti, luoghi naturalmente votati al benessere ed al relax, ideali per concedersi una pausa di benessere, sfruttando le proprietà benefiche delle acque, ricche di minerali. Acque ipertermali – temperatura tra 40 e 60°C – e ipotermali – tra 20 e 30°C -.

Le Terme dei Papi sono le terme storiche della città di Viterbo, frequentate già dai romani e poi da numerosi pontefici, fu proprio uno di loro, Papa Niccolò V a costruire il palazzo termale, oggi le terme ospitano una grandiosa piscina  monumentale dal 2000mq ed una Grotta con effetto bagno turco naturale, le altre terme di Viterbo sono le Terme Salus, con un sistema Calidarium e piscine di acqua sorgiva e le Terme di Bagnaccio, semplici ed autentiche, immerse in un grande parco.

Le terme libere, ad ingresso gratuito, incarnano il vero ed autentico spirito termale, luoghi di relax e benessere in cui concedersi un bagno di benessere a costo zero, tra le più belle le Terme del Bullicame e le Piscine Carletti.

MAPPA DELLE TERME NEL LAZIO