Terme di Caramanico

Caramanico è un piccolo borgo di appena duemila abitanti, arroccato sulle pendici del Parco Nazionale della Maiella, nella provincia di Pescara in Abruzzo. Con la sua pur modesta altitudine di poco più di seicento metri, è tuttavia il centro principale della Comunità Montana della Maiella e del Morrone, i due principali massici montuosi nei dintorni di Caramanico.
Collocato fra le valli dei fiumi Orta e Orfento, Caramanico dista circa cinquanta chilometri dal capoluogo di provincia e circa trentacinque da Chieti, e si trova nel contesto di un territorio ricchissimo di acque sorgive, che dà luogo nei dintorni a molte altre fonti di acqua sia termale che di acqua potabile buona per l’imbottigliamento.

Il rapporto tra il paese di Caramanico e le terme ha origini molto lontane, infatti si inizia a parlare di acqua termale in questa località già nel 1576, anno in cui Padre Serafino Razzi annotò nel suo diario un appunto molto interessante, relativo alla sorgente denominata “della Zolfanina”, che secondo una leggenda “bevendola, i rognosi guariscono da tante malattie”.
Il primo rudimentale stabilimento, invece, è stato costruito nel 1836, e poi successivamente sostituito agli inizi del Novecento dal nuovo ed attuale stabilimento “la Salute”, inaugurato il 4 agosto 1901 e posseduto all’epoca dall’amministrazione comunale di Caramanico.

Prenota ora

Stabilimento Termale:

Il complesso termale dello stabilimento di Caramanico Terme sorge al centro dell’omonimo paesino abruzzese nei pressi del parcheggio, da cui il servizio di navetta gratuita conduce successivamente agli impianti di cura e benessere.
Il centro termale si estende su una superficie di ben 5.500 mq di struttura coperta, ed è immerso nel cuore di un ampio parco termale di ben 11,5 ettari con alberi secolari.

I trattamenti

Lo stabilimento dispone di un reparto apposito in cui si effettuano cure termali con i seguenti trattamenti;

  • Cure inalatorie
  • Irrigazioni
  • Fangoterapia
  • Balneoterapia
  • Cura idropinica
    Fisiochinesiterapia
  • Massoterapia
  • Riabilitazione respiratoria

L’altra parte dello stabilimento termale di Caramanico offre ai suoi clienti trattamenti benessere e wellness:

  • Bagno in piscina termale con lama d’acqua, idromassaggio, penisola con soffioni e nuoto controcorrente
  • Sauna
  • Bagno turco
  • Estetica termale (trattamenti viso e corpo)
  • Massaggi

I servizi

I servizi più importanti forniti agli utenti presso lo stabilimento termale di Caramanico sono:

  • Linea cosmetica Aquavita
  • Palestra attrezzata
  • Albergo Maiella e Hotel delle Terme
  • Ristorante le Regard
  • Uso accappatoi, teli piscina e ciabattine
  • Reparto inalatorio pediatrico
  • Parcheggio con ascensore e navetta gratuit

Le acque:

Le terme di Caramanico sono alimentate da tre sorgenti termali:

  • Le fonti “la Salute”  (da cui prende il nome lo stabilimento termale) e “Gisella”, acque minerali sulfureee ad elevato grado solfidrometrico, con la prima fra le due che presenta in particolare un contenuto di idrogeno solforato particolarmente elevato. Questa acque possiedono proprietà anti-infiammatorie ed eutrofiche sull’apparato respiratorio, osteo-articolare, digerente, dermatologico e relativamente alle patologie otorinolaringoiatriche.
    Vengo utilizzate sia per la cura delle relative patologie che come strumento di prevenzione e riabilitazione.
  • La fonte “Pisciarello”, acqua oligominerale dal caratteristico effetto diuretico, che comporta un incremento dell’eliminazione urinaria dei soluti ureici.

Le acque delle terme di Caramanico possiedono inoltre specifiche indicazioni terapeutiche, molto rare in Italia e dunque molto ricercate: fra queste, ci sono la cura delle malattie gengivali e dell’apparato ginecologico.

Come arrivare a Caramanico Terme

Si può arrivare comodamente a Caramanico Terme sia con mezzi privati come macchina, moto, camper, sia con mezzi pubblico come autobus e treni. La principale via di comunicazione per arrivare in questa località abruzzese è l’Autostrada A25 Pescara-Roma, da percorrere in auto fino all’uscita di Alanno-Scafa, da dove poi ci si immette sulla Statale 487 in direzione Caramanico Terme-Sulmona.

In treno, invece, si scende presso la Stazione di Scarfa, fermata posta sulla linea ferroviaria Roma-Chieti-Pescara, per poi prendere la coincidenza con il bus di linea per le terme di Caramanico.

Chi vuole fare tutto il viaggio in bus, può arrivare a Scafa utilizzando la linea Pescara-Chieti-Scafa-Caramanico, oppure prendere il bus diretto Sulmona-Caramanico se proveniente da sud.

Info e Suggerimenti

Trovandosi nel cuore del Parco della Majella, le attrattive principali di questa zona sono quelle che contraddistinguono questo importante massiccio montuoso dell’Appennino centrale. D’inverno, ad esempio, la Majella è una rinomata meta per gli sport invernali, grazie alla presenza di ben quattro stazioni sciistiche:

  • Pacentro – Passo San Leonardo: due chilometri e sette chilometri di piste, presente anche un anello per lo sci di fondo.
  • Pescocostanzo: 15 chilometri di piste serviti da una seggiovia e due skilift, alla quota massima di 1.743 metri di altitudine che si raggiungono sul Monte Calvario.
  • Pizzoferrato e Gamberale: quattro piste, due azzurre e due rosse, servite da due skilift.
  • Campo Giove: impianti sciistici che arrivano fino a quota 2.350 metri, con cabinovia e skilift.
  • Passolanciano – la Majelletta: 27 piste disponibili, con vista sull’Adriatico e ottimo innevamento, per una quota massima di 1995 metri.

Negli altri periodi dell’anno vale la pena approfondire con apposite escursioni la innumerevole varietà di flora e di fauna presente in questo comprensorio ancora non corrotto dall’uomo.
La Majella ed il Monte Morrone sono luoghi ideali per godere del panorama sul mare Adriatico e sulle città della costa come Pescara e Chieti, così come delle varie cime appenniniche del comprensorio: se arrivate qua conviene avere sempre a portata di mano una buona macchina fotografica, per portarsi a casa degli scatti da cartolina.

Stabilimenti e Terme Libere in Abruzzo