Terme Luigiane

Terme Luigiane, la località in cui sorgono le omonime terme è oggi una frazione del Comune di Acquappesa, in provincia di Cosenza, situata sulla costa tirrenica della Calabria. Rappresenta quindi, al contempo, una località termale ma anche balneare.
Le Terme sono inserite all’interno del Parco Termale in cui sgorgano le sorgenti naturali, e che si trova sul limitare fra i Comuni di Acquappesa e Guardia Piemontese che ad oggi ne gestiscono lo sfruttamento.

Il rapporto tra Acquappesa e le terme ha radici profonde e antiche.Il potere curativo delle fonti ternali di Guardia erano noto sin dall’epoca romana, come si apprende dalla menzione del celebre studioso e naturalista Plinio il Vecchio, in una delle sue più famose opere. Il primo documento che ne rammenta l’utilizzo a scopo curativo risale invece al 1446 ed è dovuto a San Francesco da Paola.
Il primo studio scientifico sull’efficacia curativa delle acque di Guardia Lombarda risale al 1850 quando il medico napoletano Giovanni Pagano dà alle stampe il suo Trattato sulle acque termominerali delle terme luigiane che ne illustra le virtù terapeutiche.
La denominazione di Terme Luigiane viene assegnato dal Pagano con riferimento al patrocinio ricevuto dalla stazione termale dal principe Luigi Carlo di Borbone.

prenota ora

Stabilimento 

Le Terme Luigiane si compongono del complesso “Thermae Novae” e dello stabilimento “San Francesco”.
Il complesso Thermae Novae comprende stabilimento termale, centro benessere, parco termale e Grand Hotel delle Terme, rappresentando l’impianto più grande delle Terme Luigiane.
Lo stabilimento San Francesco è invece il più piccolo dei due impianti termali delle Terme Luigiane ed è interamente dedicato ai trattamenti curativi fra cui quelli ginecologici, massoterapici ed inalatori.
Le Terme Luigiane sono classificate al livello qualitativo 1° Super, importante riconoscimento relativo agli impianti, alle acque ed alla bontà delle cure effettuate.

Queste Terme sono inoltre famose in Italia in quanto vantano le acque con il più alto livello solfidrometrico dell’intera penisola italiana.
Particolarmente apprezzato anche il fango termale, che viene ricavato grazie all’azione delle peculiari “ Alghe Bianche”, microrganismi presenti in sospensione nell’acqua sulfurea di Acquappesa.

Trattamenti

principali trattamenti termali proposti dalle Terme Luigiane di Acquappesa, all’interno della vastissima gamma presente, sono:

cure termali

  • Fangobalneoterapia
  • Cure inalatorie (inalazioni, politzer crenoterapico, aerosol, aerosol sonico, nebulizzazione, humage, doccia nasale micronizzata)
  • Ventilazione polmonare e rieducazione respiratoria
  • Irrigazione vaginale
  • Fisiochinesiterapia (magnetoterapia, ionoforesi, elettroterapia, laserterapia, ultrasuoniterapia)
  • Massoterapia

benessere ed estetica

  • Percorsi vascolari kneipp
  • Idromassaggi con cascate cervicali
  • Cascata di ghiaccio
  • Bagno turco panoramico
  • Docce emozionali cromatiche
  • Piscina idro-care a due posti con lettino in ardesia caldo
  • Shirodara
  • Massaggi tradizionali e orientali (shiatsu, californiano, decontratturante, drenante, aromaterapico)
  • Trattamenti corpo (scrub termali, fango estetico, ossigenoterapia, radiofrequenza)
  • Trattamenti viso (pulizia viso, linfodrenaggio, peeling)

Servizi

I servizi proposti dalle Terme Luigiane sono così suddivisi:
Thermae Novae

  • Tre reparti di fangobalneoterapia
  • Reparto idromassaggi
  • Centro fisioterapia
  • Cabine per massaggi
  • Sale relax, bar, edicola
  • Reparto inalatorio pediatrico
  • Sistema di erogazione automatica del fango
  • Quattro sale per cure inalatorie

Stabilimento San Francesco

  • Reparto di fangobalneoterapia
  • Centro pneumologia
  • Reparto inalatorio
  • Reparto massoterapia
  • Reparto ginecologia
  • Bar
  • Sale relax
  • Sistema di erogazione automatico del fango

Fra i servizi ulteriori, comuni agli stabilimento termali, ci sono:

  • due stabilimenti di cura con centro di fisiochinesiterapia e reparto pediatrico
  • centro per la cura della sordità rinogena
  • centro per la riabilitazione della funzione respiratoria
  • linea cosmetica di prodotti termali “Pura” acquistabili anche dallo shop online
  • 4 alberghi e un residence
  • centro benessere con zona umida
  • parco termale con palestra, bar, animazione
  • cinema
  • attività per il tempo libero
  • animazione e spettacoli
  • spiaggia convenzionata
  • pizzeria

Le acque:

Sgorgano alle Terme Luigiane acque sulfuree salsobromoiodiche di altissima qualità in virtù del coefficiente solfidrometrico il più alto in Italia.
Le principali patologie curate tramite queste acque terapeutiche sono: malattie della pelle, ginecologiche, dell’apparato otorinolaringoiatrico, dell’apparato respiratorio e di artrosi e reumatismi.
Le Terme Luigiane fanno uso di tre fonti di acque termale calda, che sgorga alla temperatura costante di 43-48 gradi e si dividono in:  le sorgenti Caronte, Minosse e Galleria Calda, che fuoriescono in superficie alla base della formazione rocciosa detta Rupe del Diavolo. Presente anche una sorgente di acqua che sgorga a 22 gradi e pertanto denominata Galleria Fredda.

Come arrivare alle Terme Luigiane

Molte le vie di collegamento per arrivare alle Terme Luigiane:

  • se sceglie come mezzo di trasporto l’auto, arrivando da nord, bisogna seguire l’uscita della A3 Tarsia Nord – Spezzano Terme e proseguimento sulla Superstrada delle terme in direzione San Marco Argentano;
  • sempre, in auto, da sud, uscita della A3 Falerna e proseguimento sulla SS Tirrenica in direzione di Amantea e Paola;

Se si viaggia con i mezzi pubblici invece:

  • in treno, stazione di Paola sulla linea ferroviaria Napoli- Reggio Calabria;
  • in aereo, aeroporto di Lamezia Terme, che dista 74 km, con servizio di transfer a richiesta fino alle Terme Luigiane;
  • in bus, tramite le autolinee che collegano le terme con i vari centri della zona, come Diamante, Paola, Cosenza, Scalea.

Info e Suggerimenti

Il complesso delle Terme Luigiane possiede una suggestiva e unica spiaggia privata, così da poter abbinare una vacanza di relax al mare al benessere termale, ma volendo basta spostarsi di poco per cambiare spiaggia ogni giorno lungo l’immacolato tratto di costa tirrenica nei pressi delle Terme. Si tratta,infatti di una costa ancora poco toccata dal turismo di massa e quindi spiagge e litorali sono ancora tranquilli e di grande pregio naturalistico.
Se il litorale marino rappresenta la maggiore attrattiva dopo le Terme, molto belli da visitare sono anche i vicinissimi paesi di Paola e di Guardia Piemontese. Il primo, città natale di San Francesco da Paola, è il luogo in cui sorge il grande santuario a lui dedicato, oltre alla Basilica antica in stile romanico che conserva quali reliquie alcuni abiti ed alcune parti dello scheletro dell’illustre concittadino.
Il secondo, invece, è un brorgo di grande fascino per via della sua impostazione marcatamente medioevale, in cui si conservano ancora numerosi monumenti che ricordano il remoto periodo della colonizzazioni da parte di una comunità di eretici valdesi in fuga dalle zone natie del Piemonte. Vi si può infatti trovare ancora un intatto sistema murario provvisto delle porte originarie, la Torre di Guardia contro i saraceni risalente all’anno 1000 ma soprattutto un centro storico fatto di innumerevoli vicoletti e “carruggi”, come li chiamano qui. Nel mese di agosto vi svolge la Settimana Occitana, manifestazione volta a valorizzare la riscoperta dei valori tradizionali dell’isola linguistica occitana in Calabria, stanziata in questo paese ed in altri nei dintorni.
Per gli appassionati del genere, il Comune di Acquappesa, che ospita lo stabilimento termale, è la sede di un famoso Festival dedicato al Doppiaggio, che si tiene con cadenza annuale a fine giugno e prende il nome di “Luigiane d’oro”.