Terme Sibarite a Cassano allo Jonio

Le Terme di Sibari (dette “Terme Sibarite”), sono ubicate presso la cittadina di Cassano allo Ionio, in provincia di Cosenza, non distante dal luogo dove si trovava l’opulenta e raffinata cittadina pre-romana di Sibari, una delle città principali della Magna Grecia.
Incastonate fra le montagne del Monte Pollino e il mare, le Terme di Sibari hanno infatti il vantaggio di collocarsi sulla costa jonica della Calabria, presentando quindi un insolito mix di attrazioni turistiche di rara varietà.

Sibari è una cittadina calabrese con origini antichissime così come è molto antico il suo rapporto con le acque delle fonti termali presenti nel suo sottosuolo. Sibari fu nell’antichità una colonia della Magna Grecia famosa per le mollezze cui si abbandonavano i suoi abitanti: fra queste, rientravano le piacevolezze ed il benessere delle calde acque termali. Già in epoca ellenistica, inoltre, gli abitanti della zona avevano iniziato a raccogliere detriti e sedimenti che si raccoglievano lungo le canalizzazioni dell’acqua, per usarle a scopo terapeutico, in quanto avevano notato la loro efficacia a livello anti-traumatica ed anti-infiammatoria, dando inizio alla pratica della crenoterapia, che sfrutta i minerali in sospensione nell’acqua termale per impacchi e medicamenti.
Nel 1817 vengono ricostruite, sul sito delle antiche terme sibarite, nuove costruzioni per lo sfruttamento dell’acque termale che costituirono l’inizio dell’attuale complesso, mentre nel 1822 venivano per la prima volta analizzata scientificamente la composizione chimica di queste fonti benefiche.

prenota ora

Stabilimento 

Le Terme Sibarite sono situate a Cassano allo Ionio in un ampio parco che comprende al suo interno anche un auditorium ed un albergo.
Lo stabilimento utilizza acque bicarbonato-alcalino-solfuree ipotermali (25°C) per trattamenti curativi e riabilitativi soprattutto per curare malattie otorinolaringoiatriche, delle vie respiratorie, ginecologiche, reumatiche e dermatologiche.
L’albergo dispone di 76 camere di cui otto per moto-lesi, che possono così accedere direttamente al reparto riabilitativo tramite ascensore.

Trattamenti

Il centro termale dispone di un ampio ventaglio di trattamenti curativi e riabilitativi .
I principali trattamenti curativi offerti sono:

  • Bagno solfureo
  • Fanghi con bagno di annettamento e con bagno terapeutico
  • Insufflazione endo-timpanica
  • Inalazione
  • Aerosol
  • nebulizzazione
  • Irrigazioni vaginali
  • Massaggi

I trattamenti riabilitativi disponibili centro di cure termali sono:

  • Laserterapia
  • Ultrasuonoterapia
  • Ionoforesi
  • elettroterapia antalgica
  • radarterapia
  • massoterapia
  • idromassoterapia
  • esercizi assistiti in acqua
  • ginnastica vascolare in acqua
  • mesoterapia antalgica
  • infiltrazioni articolari
  • camminamenti in acqua
  • medicina manuale
  • sauna

Servizi

Sono disponibili anche i seguenti servizi collaterali alle attività prettamente termali:

  • Visite specialistiche
  • Auditorium all’aperto
  • Spazi ricreativi
  • Ristorante
  • Albergo

Le acque:

Le acque cassanesi delle terme sibarite sono classificate come medio minerali, sulfuree, ipotermali e sgorgano alla temperatura costante di 25 gardi.
Caratteristica peculiare di queste acque è la concentrazione di idrogeno solforato derivante dall’attività bio-chimica dei batteri presenti che trasformano i composti ossidati dello zolfo.
Prodotto peculiare delle Terme Sibarite è il fango di natura organica, che deriva da processi fitobiologici di maturazione delle alghe particolarmente ricche di un composto dello zolfo, detto “sulfuretum”.

Come arrivare alle Terme Sibarite a Cassano allo Jonio

La vocazione turistica di Cassano pone le Terme di Sibari al centro di una rete di trasporti molto ben organizzata: oltre che in auto si può infatti arrivare anche in treno, aereo e pullman.

  • Il percorso migliore per chi viaggia in auto, è seguire la direttrice Roma-Sibari, percorrendo la A3 e uscendo allo svincolo Sibari – Firmo per immettersi sulla SS 534 fino a Cassano;
  • in auto, sulla direttrice Taranto-Sibari, si segue l’A14 fino a Taranto per poi immettersi sulla SS 106 sino a Sibari, seguendo le indicazioni per Cassano allo Ionio;
  • in treno, si sfrutta il versante ionico della linea Battipaglia-Reggio Calabria. La stazione più vicina alle Terme è quella di Sibari.
  • in pullman, il collegamento è assicurato dalle società Simet e Ias Scura, che effettuano corse da tutte le principali città del comprensorio e d’Italia;
  • in aereo, si raggiunge l’aeroporto di Lamezia Terme o di S. Anna a Crotone, per poi utilizzare taxi, auto a noleggio o altri mezzi pubblici di trasporto per raggiungere Sibari. L’aeroporto di Lamezia dista dalle Terme circa 130 chilometri.

Info e Suggerimenti

La prima attrazione della zona di Cassano, oltre le Terme, è naturalmente il famosissimo Parco Archeologico che conserva le rovine della colonia greca di Sibari, celebre nell’antichità per la sua opulenza.
Molto interessanti dal punto di vista sia speleologico che antropologico sono le formazioni carsiche che si trovano nelle Grotte di Sant’Angelo, di cui è stato documentato l’uso a scopo funerario sin dal Neolitico e in cui sono stati rinvenuti anche utensili e vasellame rudimentali risalenti all’Età del Bronzo.
Presente anche una ulteriore formazione carsica detta Grotta della Vuccuciarda (anche conosciuta con il nome di “bocca bugiarda”), che si apre nel versante orientale del rilievo di Pietra Castello.

Gettonatissime d’estate le spiagge del litorale ionico che lambiscono l’antica Sibari e la piana di Cassano allo Ionio. Marina di Sibari è forse il lido più apprezzato di questo tratto dello Ionio, famoso per le acque limpide e la pineta che lo contorna. La fama di Cassano allo Ionio è dovuta oltre al mare cristallino anche alla prossimità del Parco Nazionale del Pollino, che con le sue vette che superano i 2200 metri, attira visitatori da tutta Italia ad ammirare una natura intatta fatta di una flora e una fauna particolarmente variegate, oltre ad un clima freschissimo anche d’estate, un’aria purissima e un gran numero di percorsi trekking.

Celeberrime le squisitezze eno-gastronomiche del territorio, prima fra tutte la purissima liquirizia che si produce nella piana di Sibari, fra Corigliano e Rossano Calabro. Di ottima qualità anche l’Olio Extravergine d’Oliva, che si produce con cultivar Cassanese, Carolea, Roggianella e Nocellara, ma anche le Clementine delle Piana di Sibari ed il riso che si produce sin dall’epoca ellenistica.