Block "terme-in-campania-2" not found

La Campania è la regione  del sud Italia che offre la più ampia possibilità di scelta quando si tratta di trattamenti termali curativi: i siti termali della regione nascono infatti, di solito, nella più remota antichità romana proprio come centri di risanamento dalle più svariate malattie, come quelle della pelle o delle ossa.

Chi è diretto alle Terme a scopo terapeutico non ha dunque che l’imbarazzo della scelta, inoltre, l’accesso agli impianti termali campani risulta decisamente più economico se confrontato con quello di altre regioni italiane.

Le località termali in Campania sono piuttosto numerose, circa una decina, ma “terme in Campania” è tuttavia pressoché sinonimo di “terme a Ischia”. La prestigiosa isola dell’arcipelago delle Flegree, infatti, non è solo meta di vacanze estive ma anche, da più di un secolo, di un sistematico flusso di visitatori termali, attratti qui dall’efficacia curativa di queste acque benefiche.

La maggior parte degli hotel di lusso di Ischia, solitamente con piscina affacciata sul mare, possiedono anche un impianto termale che viene messo a disposizione degli ospiti, che possono così scendere direttamente dalla proprio camera allo stabilimento.

Da non perdere assolutamente anche le odierne Terme di Pozzuoli, situate all’estremità del suggestivo Golfo di Napoli, sorgono sul sito delle antichissime Terme di Baia, la città di villeggiatura più in voga fra i personaggi
influenti di epoca romana.

Poeti e scrittori ci hanno tramandato il fascino della località più incantevole di tutto l’Impero Romano, collocata in posizione strategica fra l’antro di Cuma e il lago Averno, ritenuto, secondo alcune leggende locali, la porta di accesso
all’aldilà.