Scrajo Terme

Scrajo Terme è una stupenda località termale campana, in cui sorge un omonimo stabilimento termale, che si affaccia sulla poetica costa sorrentina, nel comune di Vico Equense, da cui dista solo un paio di km. Scrajo si affaccia direttamente sul mare che bagna il Golfo di Torre Annunziata e Castellammare di Stabia e si colloca a meno di 10 Km dalla città di Caruso: Sorrento.

La storia delle Terme dello Scrajo a Vico Equense è iniziata nel 1833 quando il dottor Scala acquista il fondo su cui era già da tempo notoria la presenza di una sorgente d’acqua che si riversava copiosa in mare. Incuriosito dall’insolito colore lattiginoso e opalescente di questo liquido un fenomeno che si verificava quando l’acqua toccava il punto in cui sfociava la sorgente, dal caratteristico odore di uova marce emanato e dalle continue richieste degli abitanti di poter attingere acqua dalla sua fonte per utilizzarla come medicamentosa, il dottor Scala decise di approfondire la questione facendo analizzare le acque sorgive, che risultarono essere termali.
Curiosamente, la famiglia Scala, discendente del lungimirante dottore che aveva scoperto la valenza terapeutica della sorgente termale, è ancora oggi proprietaria delle terme dello Scrajo, dopo quasi duecento anni da quella prima intuizione.
L’acqua dello Scrajo nella penisola sorrentina veniva ritenuta dagli abitanti dei locali addirittura miracolosa per le sue qualità e nel 1897 fu infatti premiata per l’eccellenza terapeutica dalla Società Italiana di Medicina Interna.

prenota ora

Stabilimento di Scrajo Terme

La struttura termale alberghiera di Scajo è location ideale per i momenti speciali dotata di ampi spazi sia interni che esterni, la struttura è la location ideale per ogni tipo di evento.

Scajo Terme è dotata di un ampio centro termale predisposto per la cura di specifiche patologie che vanno dalle infezioni delle vie respiratorie a pratiche riabilitative. Innovativa e degna di un attenzione particolare è la Spa di Scajo Terme “La Spa Igea” che offre particolari trattamenti legati al benessere e alla bellezza. Alle terme di Scajo tra i servizi troviamo l’Hotel 4 stelle e il ristorante “La caletta” con le sue tipiche ricette mediterranee.

Trattamenti 

Il principale trattamento per cui sono rinomate le Terme dello Scrajo è l’inimitabile incrocio fra balneoterapia termale e talassoterapia che si può usufruire ancora oggi nel punto in cui la fonte medicamentosa si riversa in mare, usufruendo anche di una sorta di aerosol naturale che sfrutta le benefiche esalazioni dell’acqua termale e al contempo la ricchezza minerale contenuta nell’acqua marina.
Dal 2013 è disponibile un’altra grande attrattiva: la piscina termale della Grotta della Sorgente Igea, che consente di usufruire di una rilassante esperienza di antroterapia che coniuga bagno di vapore e relax in acqua grazie alla grotta essudatizia.

La classificazione delle acque 

La sorgente termale che alimenta lo stabilimento dello Scrajo di Vico Equense è classificata come salso-bromo-iodica e sulfurea e possiede una quantità di zolfo particolarmente elevata.

Le fonti 
Tale fonte termale è famosa anche per la notevole portata delle sue acque oltre che per il pregiato fango termale che viene fatto maturare con il suo impiego, il quale stimola in maniera efficace i meccanismi biologici di rilascio delle endorfine per un gradevole recupero del benessere psico-fisico.

Le acque termali dello Scrajo possiedono un’azione:

  • stimolante
  • rigenerante
  • analgesica
  • attività battericida e attivante il sistema immunitario

A livello di indicazioni terapeutiche, le acque di Vico Equense curano:
disfunzioni delle vie respiratorie, sinusiti e bronchiti, infezioni dermatologiche quali dermatite seborroica ricorrente, dermatite atopica, eczema e psoriasi
disfunzioni ginecologiche, patologie reumatiche, reumatismi extra articolari, osteoartrosi ed altre forme degenerative.
Ma è consigliata anche per la cura di affezioni otorinolaringoiatriche come: stenosi tubariche, rinopatia vasomotoria, otiti catarrali croniche

Come arrivare alle Scrajo Terme

Scrajo è facilissimo da raggiungere poiché si trova adagiata sulla famosa linea ferroviaria Napoli-Sorrento (ex-Circum Vesuviana): da entrambe le direzioni si può quindi arrivare alle Terme di Scrajo usando il treno, scendendo direttamente presso la stazione termale nel periodo estivo, e presso Vico Equense nel resto dell’anno, quando la stazione di Scrajo non è in funzione.
Se invece, si viaggia in auto, il percorso è molto semplice basta percorrere sia da nord (Napoli) che da sud (Salerno), l’Autostrada A13 fino allo svincolo di Pompei, da cui ci si immette sulla Strada Statale della Penisola Sorrentina che ricalca il tracciato della ferrovia.

Info e Suggerimenti

Nei dintorni delle Terme di Scrajo si può visitare come prima cosa la stuenda l’Area Archeologica di Pompei che dista poco più di dieci chilometri, e rappresenta, assieme alle aree di scavo di Ercolano e Stabia, anch’esse nei dintorni, il risultato della spettacolare ma disastrosa eruzione del Vesuvio del 79 d.C. testimoniata da Plinio il Vecchio.
La penisola sorrentina riserva fra le principali attrazioni le sue località balneari, come Positano, Maiori e Minori, oltre al capoluogo Sorrento, da cui partono anche i traghetti per la lussuosa isola di Capri e Anacapri. Anche Amalfi, l’antichissima repubblica marinara, si trova a pochi chilometri da Scrajo, con le sue famose spiagge di Ravello e Furore.

Block "terme-in-campania-2" not found