Sorano

A soli 32 chilometri dalle Cascate del Mulino, circa 30 minuti di auto, nel cuore dell’Area del Tufo, si trova il caratteristico borgo di Sorano, soprannominato la “Matera della Toscana”, per i suoi molti edifici antichi scavati interamente nella roccia tufacea, molto simili ai più celebri Sassi di Matera.

Il borgo di Sorano sorge nei territori più interni della Maremma, nell’Area del Tufo, l’antica area di insediamento di etruschi e romani che qui crearono i primi villaggi, le necropoli e le vie cave.

Sorano ha origini medievali, nacque sotto il governo della famiglia degli Aldobrandeschi, per poi passare, dopo il matrimonio tra Anastasia Aldobrandeschi e Romano Orsini, alla Contea degli Orsini. Sorano venne assediato dai senesi a partire dai primi anni del XV secolo, fino a divenire parte della Repubblica di Siena nel 1417, rimandendovi per oltre un secolo, fino al 1556, anno in cui venne conquistata dai Medici ed annesso al Granducato di Toscana.

Il delizioso borgo di Sorano ospita ogni anno alcuni imperdibili eventi, dedicati all’enogastronomia, alla tradizione e all’artigianato :

  • TRA TUFO E BIRRA : Tradizionale appuntamento con buon cibo, birra e concerti, tra Luglio ed Agosto a Sorano. Degustazioni di birre artigianali, escursioni gratuite presso il Parco Archeologico e le Vie Cave, tanti concerti e stand gastronomici che propongono cucina tradizionale maremmana.
  • FESTA DELLE CANTINE : L’ultimo week-end di Ottobre, si svolge la tradizionale Festa delle cantine. Cantine aperte per le vie dell’antico borgo toscano, degustazione di vini e prodotti tipici locali.

Collegiata di San Niccolò

Nominata per la prima volta in un documento ufficiale del 1276, la Chiesa di San Niccolò era posta sotto il controllo della vicina Pieve di San Nicola di Selvena. Modificata nel 1290 da alcuni maestri Senesi per volere della Contessa Margherita di Monfort, venne innalzata al ruolo di collegiata nel 1509. Originariamente realizzata in stile romanico, la chiesa si presenta oggi a croce latina irregolare, l’interno ha due navate. Di particolare interesse un dipinto raffigurante San Giuseppe, realizzato dall’artista mancianese Pietro Aldi.

Palazzo Orsini o Palazzo Comitale

Affiancato alla Collegiata di San Niccolò, il Palazzo Comitale venne edificato nella seconda metà del XIII secolo come residenza ufficiale della famiglia Orsini. Il palazzo svolse il suo ruolo fino alla fine del XV secolo, quando la famiglia si trasferì nella nuova Fortezza Orsini, appena edificata.

Masso Leopoldino

Sorto come parte integrante, assieme alla cinta muraria, del sistema difensivo della città di Sorano, il Masso Leopoldino è una particolare costruzione fortificata che spicca nella parte nord-occidentale del borgo. La costruzione ha origini medievali, ed era conosciuta con il nome di “Rocca Vecchia”, nel 1565 venne aggiunta anche la Chiesetta di Santa Caterina, oggi non più esistente, al suo posto sorge una splendida terrazza panoramica, altro elemento di spicco del Masso Leopoldino è certamente la Torre dell’Orologio.

Cinta Muraria

Imponente sistema difensivo del borgo di Sorano, la cinta muraria venne edificata in epoca medievale e fortificate nei secoli successivi. Oggi parte delle mura risultano inglobate nelle abitazioni più antiche ma circondano ancora il centro storico. Fanno parte della cinta muraria anche le porte di ingresso, Porta di Sopra e Porta dei Merli. Porta di Sopra, conosciuta anche come Arco del Ferrini, sorge ai piedi della Fortezza Orsini e conduce al cuore del centro storico di Sorano, dove si trovano le botteghe artigiane e le attività commerciali. Porta dei merli, o Porta di Sotto, è collocata ai piedi del Masso Leopoldino, è sovrastata da un imponente stemma e conduce dal centro storico verso la valle del fiume Lente, importantissima area storica, naturalistica e archeologica.

Fortezza Orsini e Museo

Edificata dagli Aldobrandeschi nel 1100, divenne la residenza ufficiale della famiglia Orsini alla fine del XIII secolo, vi si accede per mezzo di un ponte dalla parte più alta, e dalla Porta di Sopra. La fortezza ospita oggi il Museo del Medioevo e del Rinascimento, allestito nelle stanze delle residenze private dei Conti Orsini.

MUSEO DEL MEDIOEVO E DEL RINASCIMENTO
Piazza Cairoli, 3 – 58010 Sorano (GR)
Tel. 0564-633424
Sito Web. www.leviecave.it
Ingresso : € 4,00
29 Marzo-6 ottobre : 10.00-13.00/15.00-19.00 (chiuso Lunedì)
7 ottobre – 3 Novembre : 10.00-13.00/15.00-18.00 (chiuso Lunedì)
Novembre – Marzo : Venerdì,Sabato e Domenica : 10.00-13.00/14.00-17.00

Matteo
MatteoTripadvisor
Leggi Tutto
Il centro storico di Sorano è davvero molto bello e non troppo conosciuto. Arrivati, parcheggiate l’auto poco prima del centro dove c’è un grande parcheggio gratuito. Da li iniziate la vostra passeggiata perdendovi nei vicoli e scoprendo i vari affacci che offrono scorci suggestivi.
Dario
DarioTripadvisor
Leggi Tutto
Di passaggio durante una vacanza,io e la mia fidanzata decidiamo di visitare il paese di Sorano . Abbiamo trovato facilmente parcheggio e ci siamo incamminati. Borgo e paesaggio sono bellissimi,sono inoltre presenti diversi negozi tipici e di artigianato.salendo per le vie si arriva al “Masso Leopoldino"
Julian
JulianTripadvisor
Leggi Tutto
La cordialità delle persone ti fanno sentire come a casa tua. Il borgo é ben tenuto e in quella occasione abbiamo potuto ammirare i mercatini artigianali sparsi nelle viuzze. Esperienza più che positiva…
Michele
MicheleTripadvisor
Leggi Tutto
Bellissimo borgo di cui non ero a conoscenza, è stata una favolosa scoperta e raccomando a tutti di farci un salto se siete in zona (noi eravamo andati per un weekend con l’intenzione di visitare Pitigliano)……da non mancare!…
Melix
MelixTripadvisor
Leggi Tutto
Non sono mai stata a Matera, quindi non posso fare un paragone, se non dire che effettivamente è un bel borgo, c’è una bella passeggiata da fare nel centro storico, una bella terrazza panoramica con vista su tutto il paese. Merita una visita…
Francesca
FrancescaTripadvisor
Leggi Tutto
Di notte è un paesino arroccato sul tufo veramente stupendo con l’illuminazione. La festa delle cantine è una caratteristica del posto. Molta gente vi partecipa con le cantine del borgo aperte dalla cena in poi. Consigliato!!
Precedente
Successivo
Torna su