Salsomaggiore Terme

Le terme di Riccione si trovano lungo la famosa riviera romagnola, nell’omonima località che affaccia sul mare Adriatico al confine fra Emilia Romagna e Marche. La piccola ma rinomata stazione balenare infatti è incuneata fra la località romagnola di Rimini a nord e quella marchigiana di Gabicce a sud.

Riccione Terme si affaccia sul mare ed è immersa in una pineta a pochi minuti da Viale Ceccarini, il cuore di Riccione. Un soggiorno termale a Riccione significa avere a disposizione non solo uno stabilimento con salutari acque sulfuree, ma anche poter passeggiare sulla spiaggia, fare una nuotata e godere delle attrattive che offre la Riviera Romagnola.

Tutte le cure del centro benessere di Riccione Terme vengono effettuate con le acque termali delle fonti e gli ospiti vengono seguiti da un’équipe di medici specializzati e da uno staff altamente qualificato. Molti dei trattamenti e cure perpetuate all’interno del centro sono convenzionate con SSN.

prenota ora

Stabilimento 

Le Terme di Salsomaggiore rappresentano una grandissima azienda di cura e benessere, che comprende numerosi centri al suo interno. Dispone infatti dello stabilimento termale “Luigi Zoja”, dove si svolgono le cure termali tradizionali, mentre allo stabilimento Berzieri è la sede del Centro Benessere e del Centro di Balneoterapia e Idroterapia per la riabilitazione in acqua. A questi si aggiungono gli alberghi termali “Grand Hotel Porro” e “Hotel Valentini”, e una grande piscina coperta alimentata con acqua termale.

I trattamenti

Le Terme di Salsomaggiore propongono tre diverse linee di trattamenti: Benessere, Salute e Riabilitazione.

  • La linea Benessere comprende trattamenti quali percorsi acquatici come calidarium, tepidarium, frigidarium, scrub, bagno cromatico e aromatico termale, percorsi Kneipp, massaggi orientali, ayurveda e Hot Stone.
  • I trattamenti Salute comprendono balneoterapia, fangoterapia, inalazioni e aerosol gengivale.
  • Linea Cosmetica
    Le Terme di Salsomaggiore sono l’unico stabilimento in Italia che possiede al suo interno due officine: l’Officina Farmaceutica che produce specialità medicinali e l’Officina Cosmetica in cui viene realizzata la linea di prodotti estetici termale, grazie all’utilizzo dei sali minerali estratti dall’acqua termale dalle Terme di Salsomaggiore.

L’acqua 

Caratteristica principale delle acque delle Terme di Salsomaggiore è la notevole concentrazione salina: all’origine, infatti, esse contengono una concentrazione di sale cinque volte superiore alle acque del Mediterraneo.
Le acque termali di Salsomaggiore Terme sono classificate come salso-bromo-iodiche proprio in virtù della alta concentrazione di cloruro di sodio, iodio e bromo ma anche di numerosi altri minerali che ne potenziano l’efficacia terapeutica; uno di questi è il sale di ferro, che, ossidandosi a contatto con l’aria, conferisce il caratteristico colore rossastro di quest’acqua.
Le sorgenti sgorgano ad una profondità di circa 1000 metri, con una temperatura originaria di 16 gradi: per questo le acque termali ipertoniche di Salsomaggiore sono classificate come acque “fredde”.
Oltre che per i classici bagni termali legati al benessere, le principali indicazioni terapeutiche sono relative alla cura delle affezioni delle vie respiratorie ed alla cura dei problemi ginecologici.

Come arrivare alle Terme di Salsomaggiore

Il modo migliore per raggiungere le Terme di Salsomaggiore è tramite l’auto:
• da Bologna e Milano, basta percorrere l’A1 fino all’uscita di Fidenza. La strada provinciale conduce da qui direttamente a Salsomaggiore;
• dalla Spezia e dalla Versilia, si percorre l’A15 fino a Parma, poi di nuovo A1 fino a Fidenza.
Salsomaggiore è collegata anche tramite treno, si raggiunge da ogni direzione la stazione di Fidenza/Salsomaggiore, dalla quale si prende il bus o il taxi per arrivare a destinazione.

Info e Suggerimenti

Conosciute dall’antichità sia dalle popolazioni celtiche del luogo che, successivamente, anche dai Romani, le acque saline di Salsomaggiore venivano usate inizialmente per estrarne il sale da cucina, elemento estremamente prezioso per la conservazione dei cibi.
La storia termale di Salsomaggiore comincia nel 1839, grazie all’intuizione del medico condotto Lorenzo Berzieri, che scopre l’efficacia curativa di queste acque. La successiva concessione all’uso delle acque termali da parte della Duchessa Maria Luigia d’Austria nel 1847, anno che segna l’inizio della rinomata stazione termale.
Salsomaggiore Terme conosce il suo massimo sviluppo agli inizi del Novecento, durante la Bélle Epoque, ma la sua maggiore notorietà in ambito internazionale la raggiunge a partire dagli anni ’60, quando la cittadina termale diventa sede pressochè stabile del concorso nazionale “Miss Italia”.

Stabilimenti e Terme Libere in Emilia Romagna