Arta Terme

Arta Terme è una piccola località friulana della provincia di Udine situata a  sul fianco della Val di But, ad oltre quattrocento metri di altitudine.
La valle in cui Arta si trova fa parte del comprensorio geografico della Carnia, è  famosa per il numero e la particolarità dei suoi fenomeni carsici.
Arta si trova nel punto in cui le estreme propaggini d’Italia si incontrano con l’Austria e la Slovenia: la cittadina termale si trova infatti ad appena 10 chilometri dal confine austriaco e ad una ventina da quello sloveno. Il capoluogo di provincia dista, invece, quasi una sessantina di chilometri.

Nel territorio di Arta Terme è presente un solo stabilimento termale, che rappresenta in pieno l’offerta turistica di questo luogo. Il moderno stabilimento termale di Arta Terme, dista pochi chilometri da Tolmezzo e accoglie i suoi ospiti con pacchetti salute e svariati trattamenti che vanno dalle terapie con acque e fanghi termali alla riabilitazione e alla fisioterapia.

prenota ora

Stabilimento 

La principale vocazione dello stabilimento termale di Arta è relativo al termalismo curativo, le cui terapie vengono svolte, ovviamente, con la benefica acque della Fonte Pudia che rifornisce il centro, inoltre, sono presenti anche specializzazioni di rilievo come fisioterapia e riabilitazione, cui è dedicato anche l’annesso poliambulatorio e tutta la gamma dei trattamenti fitness con corsi e pacchetti specifici.
Interessanti anche i fanghi autoctoni della zona con cui vengono svolti i trattamenti lutoterapici e le linee di trattamenti relativi al settore beauty/estetica, sia per il corpo che per il viso.

I trattamenti:

I trattamenti che è possibile effettuare presso le Terme di Arta sono:

  • Cure termali
  • Fangoterapia
  • Balneoterapia
  • Cure inalatorie e ORL
  • Cura idropinica
  • Fisioterapia e riabilitazione
  • Massaggio connettivale
  • Massaggio fisioterapico
  • Chinesiterapia segmentaria
  • Tecarterapia
  • Elettrostimolazione
  • Compex
  • Diadinamiche
  • Ultrasuono
  • Ionoforesi
  • Magnetoterapia
  • Laserterapia
  • Rieducazione respiratoria
  • Rieducazione motoria
  • Idrochinesiterapia
  • Percorso vascolare

Benessere in acqua

  • Percorso vascolare in acqua termale
  • Idromassaggio con getti d’acqua cervicali
  • Bagno wellness in vasca termale
  • Corsi e cardio fitness

Estetica

  • Estetica corpo
  • Estetica viso
  • Trattamenti anti-age

Le acque:

Le terme sono alimentate dalle acque della Fonte Pudia, sono definite ipotermali, e sgorgano alla temperatura di 9°. Le acque di Arta Terme vengono classificate come solfato-calciche-magnesiaco-sulfuree.
In effetti, il nome stesso della fonte deriva dal latino putens, a sottolineare il caratteristico forte odore di uova marce assunto da acque, come queste, che possiedono una elevatissima concentrazione di zolfo.
Le acque termali di Arta sono indicate per la cura delle affezioni della pelle e dell’apparato digerente, contro le quali esplicano al meglio la propria efficacia.
Sono utilizzate anche per il trattamento di inffezioni dell’apparato urinario e del ricambio, dell’apparato locomotore, respiratorio e per i disturbi delle vie biliari e ginecologici.

Come arrivare a Arta Terme

Il mezzo più consigliato per recarsi alla stazione termale di Arta è l’automobile.

In auto, Arta si raggiunge comodamente percorrendo l’Autostrada A23, che passa a soltanto una quindicina di chilometri dal paesino carnico, successivamente, basta uscire al casello di Carnia-Tolmezzo e poi proseguire sulla statale 52-bis che corre lungo la valle del torrente But fino ad Arta.
Sono disponibili anche alcuni autobus di linea che collegano il centro termale con il capoluogo di provincia, Udine.

Info e Suggerimenti

Le terme di Arta sono famose sin dall’epoca romana, quando la cittadina di Forum Iulii Carnicum era una rinomata stazione per i bagni termali collocata sul tracciato della via Augusta Iulia.
La notorietà di questa località del Friuli Venezia Giulia come stazione termale si è conservata intatta nei secoli; molti sono i personaggi illustri hanno visitato queste terme, come il poeta Giosuè Carducci, assiduo frequentatore dei bagni di Arta, che riassunse la bellezza di questo comprensorio con un verso immortale: “un tappeto di smeraldo sotto al cielo il monte par”, con riferimento all’ambiente alpestre che fa da sfondo a questo angolo della Carnia.
Curiosamente, infatti, i dintorni di Arta assomigliano molto a pascoli alpini, nonostante la località si trovi in realtà a soli quattrocento metri di altezza.

Stabilimenti e Terme Libere in Friuli Venezia Giulia