Stabilimenti e Terme Libere nel Lazio

Le terme e le proprietà delle acque sono elementi importantissimi nella storia del territorio laziale, legata agli Etruschi ed all’Impero Romano, già in epoca antica infatti le proprietà delle acque termali erano conosciute ed apprezzate ed è proprio in questo periodo che vennero costruiti i primi bagni pubblici, luoghi di ritrovo, di aggregazione e spesso di politica.

Delle antiche terme romane oggi restano importantissime testimonianze, alcune delle quali ancora in funzione.

Sono numerosissime le fonti termali sparse per tutta la regione, diverse per composizione ma tutte ricche di proprietà benefiche e curative, molti degli stabilimenti termali offrono terapie e trattamenti in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale.

Terme Libere e Complessi Termali privati rappresentano una straordinaria ricchezza, luoghi interamente votati al benessere, che siano incastonati nella natura più incontaminata come le Terme di Vulci, o nel cuore di una città come le Terme dei Papi di Viterbo, ma sempre con l’unico obiettivo di regalare momenti di autentico benessere e relax, cullati da acque calde ricche di vapori e panorami mozzafiato.

Tra le terme più importanti ci sono sicuramente quelle della Tuscia, territorio a confine con la Toscana, dove si trovano le Terme di Vulci, le Terme dei Papi e le Terme Salus.

Terme di Viterbo

Viterbo ospita uno dei bacini termali più grandi del centro Italia, ospita infatti ben tre stabilimenti termali, le Terme dei Papi, storico parco termale con una grandiosa piscina di 2000mq, le Terme Salus, appena fuori il centro abitato, offrono un interessante percorso termale etrusco, tre piscine (Menerva, Nethuns e San Valentino), Calidarium, Percorso Kneipp, Sale Relax, area benessere e hotel.e le Terme Masse San Sisto, nella vicina località Paliano. La città ospita inoltre le Terme del Bullicame, le Piscine Carletti e le Terme del Bagnaccio, terme libere. Le terme di Viterbo sono alimentate da numerose sorgenti termali, quelle del Bullicame, San Valentino, Bagnaccio.

Scopri di più

Terme di Vulci

Nel cuore della Tuscia, a 10 minuti dal Parco Archeologico di Vulci, antica città etrusco-romana, le Terme di Vulci sono una nuova realtà in tema di termalismo, di recente apertura sono incastonate tra le campagne laziali, nel silenzio e nella tranquillità della natura. Le loro forme sinuose, i materiali utilizzati (pietre locali e legno), la presenza di un grande ulivo al centro della piscina più grande, le fanno fondere perfettamente con l’ambiente circostante, creando una vera e propria oasi di benessere. 4 piscine con acque sorgive che passano da 42°C a 30°C. Le acque delle Terme di Vulci sono ricche di minerali e proprietà benefiche, è un’acqua microbiologicamente pura e naturalmente gassata, bicarbonato, solfata, calcica, magnesiaca, fluorata, acidula e ferruginosa.

Scopri di più

Terme di Stigliano

In provincia di Roma, nel comune di Canale Monterano, le Terme di Stigliano sono uno dei più importanti stabilimenti termali del Lazio. Le acque venivano già sguttate in epoca etrusca, ma i primi bagni nacquero in epoca romana.LE Terme sono alimentate da sorgenti naturali con acque tra i 30 e i 38°C. Le acque sono solfo-iodiche-ipertermali. A disposizione degli ospiti ben 600mq di piscine, idromassaggi, getti cervicali, hotel e ristorante.

Scopri di più prenota ora

QC Terme Roma

A Fiumicino, le Terme QC Roma sono uno dei più bei parchi termali del Lazio. Le terme sono immerse in un grande giardino, in una location mozzafiato. Piscine esterne con acqua a 37°C, sauna, idromassaggio, cascate artificiali ed una splendida spa interna dove sapienti mani lavorano per offrirvi massaggi e trattamenti di benessere.

Scopri di più prenota ora