Terme di Cotilia

La Provincia di Rieti è famosa per tre piccole perle che sono le sue bellissime aree termali: le Terme di Cotilia, situata in località Castel Sant’Angelo, le Terme di Cottorella, che dista poco più di un 1 km dal capoluogo e infine le Terme di Antrodoco, purtroppo ad oggi non ancora attive.

La bellissima zona di Rieti si trova nella zona sud della regione Lazio. nel cuore del territorio della Sabina, una piana prevalentemente montuoso e caratterizzato da laghi vulcanici e tante piccole città di origine medievale.

Le terme di Cotilia costituiscono una piccola solo una delle piccolo ma rinomate stazioni termali presenti in questa zona, ed è situata a circa 5 Km dalla popolare “Città Ducale”. le terme di Cotilia o per meglio dire l’Hotel terme di Cotilia nella quale è ubicata la struttura benessere si trova a circa 435 mt. di altezza s.l.m. nella meravigliosa Valle del Velino, ricca di suggestivi paesaggi naturali e di numerose sorgenti.  Le città di Roma e Viterbo distano una cinquantina di chilometri dallo stabilimento termale.

prenota ora

Stabilimento Termale delle Terme di Cotilia

Presso lo stabilimento termale di Cotilia Terme è possibile effettuare  le seguenti cure o trattamenti:

  • fanghi,
  • bagni sulfurei,
  • massaggi,
  • inalazioni sulfuree caldo-umide a getto diretto,
  • aerosol,
  • nebulizzazioni sulfuree,
  • ventilazione polmonare,
  • insufflazioni endotubariche,
  • cure idropiniche,
  • irrigazioni vaginali sulfuree.

Recentemente è stato creato anche un nuovo reparto dedicato alla fisiokinesiterapia è stato recentemente istituito e offre i seguenti servizi: tecniche di riabilitazione funzionale e neuromotoria, massoterapia, terapia fisica, termoterapia (ginnastica vascolare, crioterapia, radarterapia, ultrasuonoterapia, applicazioni di raggi infrarossi e ultravioletti).
Degni di nota sono anche i centri di agopuntura e di estetic

Le acque

Le caratteristiche chimico-fisiche delle acque delle  fonti delle Terme di Cotilia sono di tipo minerale naturale e chimicamente vengono classificate come: solfidrica-carbonica, bicarbonato-solfato-alcalino-terrosa. Si distinguono dalle loro colleghe per la loro temperatura infatti rientrano sotto la categoria acque  fredda poiché sgorgano dalle fonti a 10 – 12°C. Le acque presenti nel centro termale vengono, invece, riscaldata artificialmente per alcune cure specifiche.
Le acque di Cotilia sono molto indicate nel trattamento di alcune specifiche  patologie, tar cui:

  • malattie dell’apparato respiratorio,
  • circolatorio,
  • gastroenterico,
  • genitale femminile,
  • muscolare e scheletrico;
  • affezioni cutanee,
  • sordità rinogena,
  • allergie,
  • intossicazioni.

Come arrivare alle Teme Cotilia

Il modo migliore per raggiungere il centro termale di Cotila è in auto attraverso l’autostrada del Sole passando per il casello Orte per poi proseguire sulla S.S. n. 4. Inoltre, per chi invece preferisce usufruire dei mezzi pubblici, ci si può recare al centro di Cotilia Terme tramite in autobus: servizi da Roma, l’Aquila, Rieti e Ascoli Piceno, oppure, in treno da Terni o L’Aquila: le Terme di Cotilia sono raggiungibili da Terni o da L’Aquila con la linea ferroviaria Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona. Stazione di discesa: Cotilia e Castel Sant’Angelo.

Info e Suggerimenti

Le Terme di Cotilia sono famose già nel periodo dell’antica Roma, infatti, la  città preromana di Cotilia sorgeva lungo la via del Sale, che oggi corrisponde alla via Salaria e proprio da quest’antica città, prendono il nome le attuali terme.
Molti sono i ritrovamenti di epoca romana come i resti delle ville degli imperatori Tito e Vespasiano, presenti ancora oggi in questo luogo.
La città di Cotilia decadde nel corso del tempo, soprattutto in seguito alle invasioni barbariche. Lo sfruttamento delle acque termali è ripreso solamente a partire dal 1981, anno in cui è iniziata la costruzione dell’attuale centro termale di Cotilia.

Stabilimenti e Terme Libere nel Lazio