Suio

Suio è una deliziosa località termale e unica frazione del Comune di Castelforte, in provincia di Latina, che si trova nell’estrema propaggine sud della regione, ad appena un chilometro dal confine con la Campania, segnato dallo scorrere del fiume Garigliano.

La frazione di Suio è suddivisa in due agglomerati principali: “Suio Paese” collocato sull’altura nella quale sorge l’antico castello medievale, e “Forma di Suio”, che si trova ai piedi del castello accanto al fiume, dove sgorgano acque sulfuree termali.

Gli stabilimenti termali di Suio sono tutti concentrati lungo l’ampio Via delle Terme, un lunghissimo viale costruito appositamente per collegare i vari siti in unico grande complesso curativo.

Cosa vedere a Suio

Suio è un bellissimo borgo medievale che vale la pena assolutamente di visitare: in particolare, l’altura con il castello si trova nella frazione di “Suio Paese”, e si aggiunge al borgo medievale del capoluogo comunale Castelforte, che mostra un fascinoso profilo turrito.

La zona possiede una fortissima attrattiva storico-monumentale: Suio si trova infatti sul territorio dell’antica Pentapoli Aurunca, la lega costituita dalle città pre-romane di Suessa, Sinuessa, Minturnae, Ausona e Vescia. Quest’ultima dava appunto il nome alle antiche terme di Suio e viene attualmente identificata con l’odierna Castelforte.

Nelle immediate vicinanze di Suio, si trova il Parco Naturale Regionale dei Monti Aurunci, un luogo selvaggio e incontaminato caratterizzato anche dalla presenza di alcune specie animali molto rare come il lupo, il tritone italiano e il cagnetto, un pesce osseo in via di estinzione.
Altri esemplari di fauna presenti nel Parco sono i numerosi rettili e anfibi come la rana greca, testuggine, vipera, biscia dal collare, oltre ad una nutrita avifauna tra cui gheppio, falco pellegrino e sparviero.

A meno di una decine di chilometri da Suio si trovano anche alcune importanti località balneari della costa tirrenica fra cui: Marina di Minturno e Baia Domizia.

 

 

Stabilimenti Termali:

Le Terme di Suio sono un bellissimo Parco Termale, che si snoda tutto lungo un viale chiamato non a caso “Via delle Terme”.

Sono 5 gli stabilimenti che sfruttano le proprietà terapeutiche delle incredibili acque delle Terme di Suio e sono:

  • Stabilimento termale Santa Maria
  • Le Terme S. Egidio
  • Stabilimento termale Le Piscine Luval
    Complesso Termale Vescine

Le acque:

Terme di Suio ha diverse sorgenti termali ognuna delle quali è specifica per alcuni trattamenti benessere o cure. Da ogni fonte termale di Suio sgorga un acqua unica, sia per le proprietà chimiche sia per temperatura: 

  • Acqua solforosa, solfurea-alcalino-bicarbonato-terrosa che sgorga a 55°
  • Caracciolo, solfurea-cloruro-calcica, che sgorga a 60°
  • Costa Vallonea, solfurea-alcalino-bicarbonato-terrosa che sgorga a 54°
  • Sant’Egidio I e II, solfurea-alcalino-terrosa-clorurata, che sgorga a 37°-39°
  • Tomassi, solfurea-alcalino-terrosa che sgorga a 62°

Le acque termali di Suio più in generale sono indicate principalmente per la cura di malattie circolatorie, della pelle, ginecologiche, ma anche dell’apparato locomotore e respiratorio.

Stabilimenti Termali Suio

1. Stabilimento Termale Santa Maria

Lo stabilimento termale Santa Maria è inserito in un contesto naturale immerso nella natura tra le colline all’interno di un albergo a gestione familiare.
Il centro utilizza acqua minerale naturale sulfurea bicarbonato- solfato- salso alcalina ed alcalino-terrosa ipertermale che sgorga a temperature tra i 38° e 48°, l’acqua è consigliata principalmente per la cura delle malattie artroreumatiche, delle vie respiratorie, otorinolaringoiatriche, dermatologiche e dell’apparato genitale femminile.
L’albergo dispone di 19 camere e permette ai suoi ospiti di scegliere tra vari trattamenti sia di tipo curativo che di bellezza.

scopri di più prenota ora

2. Terme di S.Egidio

S. Egidio è uno dei principali centri termali delle terme di Suio, lo stabilimento offre trattamenti con acqua minerale sulfurea, bicarbonato, alcalina, terrosa, termale all’interno di un parco con cascate che permettono di godere di idromassaggio naturale.
Lo stabilimento termale Sant’Egidio è uno degli oltre dieci presenti presso la famosa località termale di Suio nel Comune di Castelforte, e si alimenta con acque termali derivanti dalla zona vulcanica del cratere spento di Roccamonfina.
Il peculiare concetto di benessere termale che contraddistingue lo stabilimento termale sant’Egidio rispetto ai molti altri presenti a Suio, è quello di proporre le terme come fonte di wellness olistico, cioè relativo al corpo nel suo complesso e nell’equilibrio delle sue singole parti.

scopri di più prenota ora

3.Stabilimento termale Le Piscine Luval 

Lo stabilimento termale Le Piscine Luval dispone di cinque piscine di acque termali con una temperatura che oscilla da i 28 ai 35 gradi circondate da un’area pic-nic attrezzata.
La caratteristica che rende veramente uniche le Piscine Luval, come gli altri stabilimenti termali di Suio è che le acque benefiche della zona sono le prime in Italia e le terze in Europa per concentrazione di iodio, minerale particolarmente utile in per il buon funzionamento della tiroide e per la regolazione del metabolismo.

scopri di più

4. Complesso Termale Vescine 

Il Complesso Termale Vescine è situato all’interno di un parco di 31 ettari su una panoramica collina a Suio Terme, lo stabilimento dispone di un albergo e due ristoranti.
Fra i molti centri presenti della zona (oltre 10 in tutta l’area di Suio), le Terme Vescine sono in assoluto lo stabilimento di più antica tradizione e quello più famoso nella famosa cittadina termale.

scopri di più

3. Piscine Arcobaleno

Lo stabilimento termale Piscine Arcobaleno, come suggerisce lo stesso nome, dispone di quattro piscine con acque termali a 36°, ideali per il trattamento di patologie dell’apparato respiratorio, della pelle e artroreumatiche.
L’impianto termale è alimentato con acque classificate come sulfuree, bicarbonate, alcaline e terrose, e risultano particolarmente ricche di zolfo e anidride carbonica.
Oltre al benessere arrecato dalla acque termali di Suio, lo stabilimento Piscine Arcobaleno offre anche il lato ludico del termalismo, grazie alla presenza nelle piscine di soffioni che offrono un effetto idromassaggio rilassante e defatigante, cascate d’acqua che effettuano un piacevole massaggio soprattutto sulla zona del collo e della testa e addirittura una grotta artificiale in cui inalare i benefici vapori termali sprigionati dalle calde acque.

scopri di più

Come arrivare

Per arrivare alle Terme di Suio il mezzo più indicato da utilizzare è l’auto, si giunge in questa meravigliosa località percorrendo l’autostrada A1 fino all’uscita “San Vittore” (chi arriva da nord se la trova oltrepassato di una decina di chilometri Cassino; chi arriva da sud, invece, la trova un paio di chilometri dopo il confine fra Campania e Lazio), da cui ci si immette sulla SS430 in direzione sud per una ventina di chilometri.

La Storia

Frequentate sin da epoca pre-romana, le antiche Aquae Vescinae, meglio note come le primitive terme di Suio, sono celeberrime sin dall’antichità romana, sono state menzionate anche da autori illustri come Plinio e Lucano all’interno delle loro opere. Le terme di Suio hanno raggiunto l’apice della notorietà in epoca imperiale, come testimonia la famosa “vasca di Nerone”.
Decadute con la fine dell’Impero Romano, tornano allo splendore nei promi anni Cinquanta del Novecento, per assecondare il crescente turismo che interessa la zona.

Stabilimenti e Terme Libere nel Lazio