San Carlo Terme

San Carlo Terme è un ottima meta di viaggio, per chi vuole abbinare il benessere e la cura termale ai benefici effetti del mare, data la posizione molto favorevole che occupa all’interno della regione Toscana. Il centro termale di San Carlo Terme, il cui nome è in onore di San Carlo Borromeo, è situato in provincia di Massa e offre ai visitatori una rinomata fonte, conosciuta già dai tempi dei Romani, dalla quale sgorga un’acqua oligominerale, cloruro-sodica, che viene utilizzata per la cura di alcune patologie legate agli apparati del fegato e del ricambio, quello delle vie urinarie, quello digerente, e per le malattie ginecologiche.
Il centro termale di San Carlo Terme è molto particolare e rinomato, la struttura è completamente immersa in un suggestivo parco naturale nato negli anni ‘30 e ristrutturato nel 1992. San Carlo Terme è uno dei più importanti centri per le cure idropiniche, che si basano sulla somministrazione delle acque come cura per alcune disfunzioni dell’organismo. Il centro è anche noto per l’imbottigliamento delle sue prodigiose acque. L’acqua delle Terme di S. Carlo è classificabile tra le oligominerali fredde e sgorga naturalmente dalla sorgente alla temperatura di 12 gradi.
Altro elemento di spicco di questa rinomata meta termale è la vicinanza geografica con importanti siti culturali e ambientali come le coste della Versilia, dall’ampio litorale sabbioso e dall’alto valore turistico. Da San Carlo Terme è anche possibile giungere con facilità nelle bellissime città di Viareggio, Firenze, Pisa e Lucca.

prenota ora

Stabilimento Termale:

Lo stabilimento termale di San Carlo Terme è stato ristrutturato completamente nel 1992, ed è aperto al pubblico solo da Maggio a Ottobre. Il centro benessere offre un ventaglio di esperienze termali e non solo infatti, oltre alle cure idropiniche, San Carlo Terme propone corsi di yoga, iridologia, riflessologia, massaggi e fitoterapia.
Per la notevole presenza di ossigeno, l’acqua di San Carlo Terme risulta molto efficace nei disturbi propri dell’età avanzata, nei problemi legati alla gravidanza, in campo pediatrico, negli stati febbrili, nelle convalescenze e negli stati post-operatori ed è utilizzata nelle diete povere di sodio. Le terme sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale per la calcolosi delle vie urinarie e per i disturbi dispeptici dell’apparato gastroenterico e biliare.

Le acque:

Le acque ipotermali della Fonte San Carlo  detta anche acqua Aurelia, sono classificate come oligominerali fredde, in virtù della loro bassa temperatura (infatti sgorgano dalla sorgente ad una temperatura di 12°C) e si distinguono dalle altre fonti termale, poiché possiedono lo stesso PH e la stessa composizione salina presente nei tessuti umani. Le acque delle fonti termali di San Carlo vengono utilizzate, soprattutto per cure idropiniche, ovvero come rimedio nei disturbi dell’apparato urinario e gastroenterico, ma anche nelle calcolosi, nelle dispepsie, nelle tossicosi gravidiche, nelle malattie metaboliche, ginecologiche e del ricambio.

Come arrivare a San Carlo Terme

Per giungere a San Carlo Terme sono consigliate queste indicazioni:

  • per chi preferisce l’auto: autostrada A12 Genova- Livorno, uscita Massa, poi strada per Castelnuovo.
  • per chi ama viaggiare in treno: linea Genova-Livorno, stazione di Massa.

Info e Suggerimenti

L’acqua termale di questa zona era conosciuta sin dai tempi dei romani per le sue immense proprietà curative. La sorgente deve il suo nome al vescovo di Milano, San Carlo Borromeo, che durante una visita alla città, decise di bere queste particolari acque da cui ne trasse grande beneficio per i suoi calcoli renali. 

Stabilimenti e Terme Libere in Toscana