Rivanazzano Terme

Rivanazzano  Terme è un piccolo Comune della provincia di Pavia, situato a pochi chilometri al confine con il Piemonte, a metà strada fra le cittadine di Tortona e Voghera, che distano poco più di cinque chilometri.
La piccola località termale è attraversata dal torrente Staffora, che si colloca nel cuore del comprensorio dell’Oltrepò pavese, famoso soprattutto per i suoi rinomati vini.

Lo stabilimento di Rivanazzano si rifornisce da due fonti termali, le quali se pur note agli uomini fin dall’epoca prestorica, sono iniziate ad essere utilizzate solo a partire dall’800, mentre lo stabilimento è nato poco più di cento anni fa, nel 1913.

Prenota ora

Stabilimento Termale:

Il complesso termale di Rivanazzano Terme è uno stabile moderno e all’avanguardia dotato di tutti i confort e servizi tipici dei centri termali. La struttura offre ai suoi clienti prevalentemente due tipologie di servizi: cure termali e centro benessere. Lo stabilimento propone diversi trattamenti, tra cui cure inalatorie, irrigazioni vaginali, linfodrenaggi e linfopressioni. Si praticano anche terapie riabilitative, ventilazione polmonare, flebologia termale e cure per la sordità rinogena, bagni, fanghi e massaggi completano l’offerta. Lo stabilimento, inoltre, è dotato, di un centro estetico e di un centro benessere. Le indicazioni terapeutiche riguardano malattie delle vie respiratorie, otorinolaringoiatriche, ginecologiche e del circolo periferico; si curano anche affezioni dermatologiche, reumatiche e della locomozione.

Le acque:

Le acque delle terme di Rivanazzano fuoriescono principalmente da due fonti denominate Pozzo Terme e Pozzo San Francesco che sgorgano alla temperatura costante di 14 gradi. L’acqua di Rivanazzano è classificata come salso-bromo-iodica e possiede efficacia antinfiammatoria sui tessuti e antisettica sulle mucose e stimola la circolazione sanguigna riducendo la fragilità capillare, la ritenzione idrica e la cellulite.
Dalle due fonti di Rivanazzano scaturisce anche una parte di acqua sulfurea: l’idrogeno solforato in sospensione produce effetti sedativi e antispastici, fluidifica le mucose e stimola la produzione di anticorpi. E’ efficace nella cura di affezioni dermatologiche, di allergie e di disturbi dell’apparato respiratorio.
Altro elemento che caratterizza le Terme di Rivanazzano e derivato da questa acqua che gli dona importanti proprietà benefiche è il fango termale. Nasce dal mix fra argilla locale e acqua termale, e matura ben 300 giorni prima di raggiungere la caratteristica plasticità ed il peculiare colore grigio-verde. Viene utilizzato per alleviare le contratture muscolari, lombalgie e problemi cervicali e offre rimedio alle affezioni artroreumatiche. Possiede effetti rigeneranti, tonificanti, stimolanti e decongestionanti.

Come arrivare a Rivanazzano Terme

Per arrivare a Rivanazzano Terme  è possibile usufruire sia dei bus di linea che la collegano con i principali centri dei dintorni, oppure l’altra soluzione è tramite l’auto:

  • Usando l’A7 Genova-Milano, da cui si raggiungono le Terme uscendo al casello di Tortona, prima di immettersi sulla provinciale che arriva diretta a Rivanazzano;
  • Usando l’A21 per chi viene da Brescia, Cremona e dall’Emilia, uscendo al casello di Voghera e quindi immettendosi sulla provinciale che corre rettilinea fino alle terme.

Info e suggerimenti Rivanazzano Terme

Rivanazzano ha festeggiato nel 2013 i suoi primi cento anni di attività, infatti, lo stabilimento termale è nato ad inizio secolo, nel 1913, quando vengono scoperte qui le prime fonti di acqua termale in località San Francesco.
Quasi esattamente cento anni dopo, nell’agosto del 2012, arriva poi una ristrutturazione che arricchisce il centro, guidato da ormai quarant’anni dalla stessa famiglia di imprenditori, di un centro Spa e fitness, oltre che di un centro di specialistica ambulatoriale, di caffetteria e punto ristorazione.

Stabilimenti e Terme Libere in Lombardia