Sant'Omobono Terme

Sant’Omobono Terme si trova nella stupenda provincia di Bergamo in Lombardia, ed è collocata a soli 500 metri di altitudine nella bellissima Valle Imagna, zona ricca di numerosi percorsi naturalistici e contraddistinta dalla presenza di meravigliose grotte naturali.
La Valle Imagna è un’ottima destinazione per chi ama l’ippica, ma anche, per chi pratica il trekking o la montain bike, inoltre grazie allo stabilimento termale di Villa Ortensie c’è anche la possibilità di rilassarsi nella beauty farm di Sant’Omobono Terme con un massaggio o praticando le cure termali nel reparto dedicato alle terme curative.
Il paesaggio è prevalentemente di tipo agricolo e caratterizzato dai “ronchi”, tipici terrazzi sorretti da muriccioli. Il clima durante l’estate è dolce e rende la località ideale per i soggiorni estivi.
Sant’Omobono Terme è conosciuto non solo per le acque e le cure termali, ma anche perché custodisce vari luoghi di culto e di grande pregio artistico come ad esempio il celebre Santuario della Cornabusa, ricavato in una grotta e contenente una bellissima statua della Madonna.

Offerte Sant'Omobono Terme

Booking.com

Proprietà delle acque Sant'Omobono Terme

Le acque termali di Sant’Omobono Terme  sono classificate come fredde mediominerali sulfureo-salso-solfato-alcaline, sgorgano dalla Fonte della Salute a una temperatura di circa 13°C.

Stabilimento termale Sant'Omobono Terme

La principale struttura termale delle terme di Sant’Omobono è Villa Ortensie – Natural Spa: un stabilimento che offre ai propri ospiti la possibilità di usufruire di specifici percorsi di benessere per recuperare l’equilibrio psicofisico e ritrovare il piacere, il relax, l’armonia. Tra i principali servizi offerti dalla struttura troviamo anche: trattamenti estetici, massaggi, medicina estetica sono solo alcuni dei servizi proposti da un team di professionisti qualificati.

Il Thermarium Villa delle Ortensie

Il Thermarium di Villa Ortensie è il principale servizio benessere offerto dalla struttura, si tratta di un percorso termale molto specifico che si avvale anche della suggestiva e raffinata atmosfera che esprime lo stabile e i suoi immensi giardini, gli ospiti potranno godere di varie tipologie di ambienti e trattamenti tar cui:

  • il laconicum: sauna con una temperatura di 80° seguita da una doccia fredda che infonde un’immediata sensazione rigenerante;
  • il calidarium: bagno turco con acqua sulfurea ad una temperatura radiale di circa 40° che aiuta la respirazione ed elimina le tossine;
  • il frigidarium: docce termali emozionali e cromoterapiche, ideali al termine di una sauna o di un bagno turco;
  • il tepidarium: sala con lettini rilassanti e piacevoli tisane in cui la temperatura ambientale si aggira intorno ai 34°C;
  • i bagni di fango termale: trattamenti mirati per l’apparato muscolare, osteoarticolare e posturale.

I fanghi termali sono uno dei punti di forza di Villa Ortensie poiché hanno profondi effetti benefici e medicamentosi come: un’azione antinfiammatoria, antiossidante, attivano il metabolismo cellulare e proteggono la cartilagine articolare. L’azione della pressione idrostatica delle acque termali facilita anche il ritorno venoso ed il drenaggio linfatico. I fanghi sono la “punta di diamante” del Thermarium di Villa delle Ortensie. Oltre ai fanghi, nel parco termale di Sant’Omobono sono presenti anche:

  • la vasca idromassaggio multipla con acqua termale in cui viene esercitata la pratica della balneoterapia che somma i benefici dell’idromassaggio con l’acqua a temperatura ideale, esaltando così le qualità terapeutiche dell’acqua stessa.

Nel centro termale di Sant’Omobono Terme – Villa Ortensie è possibile effettuare anche cure convenzionate con il centro Sanitario Nazionale.

Prezzi ed orari Sant'Omobono Terme

Orari di apertura di Villa Ortensie a Sant’Omobono Terme :

Il centro benessere Villa Ortensie è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 15.00 e dalle 15.00 alle 20.00.

Listino prezzi Villa Ortensie a Sant’Omobono Terme :

Il costo d’ingresso al Thermarium e di € 40,00 a persona.
L’accesso al Thermarium è permesso anche senza soggiorno, su richiesta massaggi, servizi estetici, pranzo o cena.

Mappa e come arrivare a Sant'Omobono Terme

Per arrivare nella località termali di Sant’Omobono Terme bisogna raggiungere la Valle Imagna la quale è situata a circa 20 chilometri da Bergamo e 50 chilometri da Milano. La zona è bene collegata ad entrambe le città ed è facilmente raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici.

Per chi viaggia in auto:

  • Da Milano: prendere l’autostrada A51 e seguire la direzione Tangenziale Est, continuare sull’autostrada A4, uscire a Dalmine, a Dalmine prendere la SS 470DIR, superare i comuni di Treviolo, Almè, continuare sulla SP 14, superare il comune di Capizzone, proseguire per Sant’Omobono Terme.
  • Da Bologna: dall’autostrada Adriatica A14 continuare sull’autostrada del Sole A1, seguire la direzione Cremona – Brescia, proseguire sull’A21, seguire la direzione Milano/Bergamo, in prossimità di Brescia continuare sull’autostrada A4, uscire a Dalmine, a Dalmine prendere la SS 470DIR, superare i comuni di Treviolo, Almè, continuare sulla SP 14, superare il comune di Capizzone, proseguire per Sant’Omobono Terme.
  • Da Genova: dall’autostrada A7, seguire le indicazioni per Milano, in prossimità di Milano continuare sulla A 50 e seguire la direzione per l’autostrada A51, continuare seguendo la direzione per l’autostrada A4, dall’A4 prendere l’uscita in direzione Dalmine, a Dalmine prendere la SS 470DIR, superare i comuni di Treviolo, Almè, continuare sulla SP 14, superare il comune di Capizzone, proseguire per Sant’Omobono Terme.
  • Da La Spezia: dall’autostrada della Cisa A15, seguire la direzione Milano, proseguire sull’autostrada del Sole A1, seguire le indicazioni per Cremona, continuare sull’autostrada A21, seguire la direzione Milano/Bergamo, in prossimità di Brescia continuare sull’autostrada A4 fino all’uscita di Dalmine, a Dalmine prendere la SS 470DIR, superare i comuni di Treviolo, Almè, continuare sulla SP 14, superare il comune di Capizzone, proseguire per Sant’Omobono Terme.
  • Da Bergamo: prendere la SS 470, superare i comuni Almè, Villa d’Almè, continuare sulla SP 14 e superare i comuni di Almenno San Salvatore, Strozza, Capizzone, proseguire per Sant’Omobono Terme.

Se, invece, si viaggia con i mezzi pubblici il metodo più ottimale è il treno, infatti, Sant’Omobono Terme è servito bene con la stazione ferroviaria di Bergamo dalla qui è possibile arrivare a destinazione prendendo l’autobus che porta a Sant’Omobono Terme, fermate a Almenno San Salvatore, Strozza, Capizzone, Ponte Giurino e Selino Basso.

Angelo
AngeloTripadvisor
Leggi Tutto
Le terme di Sant'Omobono sono magnifiche, ottima l'organizzazione e la pulizia, personale veramente molto cortese, preparato e disponibile. La location è sicuramente il loro punto di forza, appena si arriva si viene accolti da un meraviglioso giardino di ortensie, per non parlare dei trattamenti veramente superbi. Torneremo sicuramente!
Francesca
FrancescaTripadvisor
Leggi Tutto
Lo stabilimento di Villa Ortense a Sant'Omobono Terme gode di una cornice paesaggistica unica, il personale è gentile e premuroso, i trattamenti benessere e le cure sono da sogno, tutto molto pulito e organizzato. La struttura dell'edificio è maestosa ed elegante, veramente un paradiso! Consigliatissime
Ines
InesTripadvisor
Leggi Tutto
Sant'Omobono Terme è location fenomenale completamente in mezzo al verde, il percorso benessere è il migliore che io abbia mai provato, massaggi da sogno, cure per la pelle eccezionali. I miei complimenti vanno soprattutto al personale che oltre ad essere cortese riesce a metterti completamente a tuo agio e a coccolarti come se fossi l'unico ospite della struttura! Un ottimo servizio torneremo e lo consiglieremo a tutti i nostri amici!
Precedente
Successivo

Informazioni utili e suggerimenti

Il dott. Giuseppe Pasta, noto protofisico del XVIII secolo, studiò con molta dedizione le proprietà delle acque termali di Sant’Omobono ed elaborò a tal proposito due volumi, uno divulgato nel 1772 e l’altro nel 1794, dove descrisse gli effetti prodigiosi e medicamentosi di queste acque termali.

Nel 1803 e nel 1820 furono promosse con ammirazione anche dal professor Maironi da Ponte. Nel 1840 Padre Ferriaro ne fece uno studio e le presentò in un libretto. Nel 1864 G. Garelli, nel suo libro “Delle acque minerali d’Italia e loro applicazioni” descrisse e indicò le acque minerali di Sant’Omobono fra le solfuree migliori fino ad allora conosciute.

Stabilimenti e Terme Libere in Lombardia

Torna su