Acquasanta Terme

La località termale di Acquasanta si trova nella parte meridionale della regione Marche, in provincia di Ascoli Piceno, a breve distanza dal confine con l’Abruzzo. La cittadina di Acquasanta dista circa una ventina di chilometri dal capoluogo di provincia, una cinquantina dalla costa adriatica e poco più di trenta dalla rinomata città di Norcia.
Acquasanta sorge nella valle del fiume Tronto, che scorre incastonato fra i gruppi montuosi dei Monti Sibillini e dei Monti della Laga, in un ambiente attorniato da alte cime e boschi di castagni plurisecolari, nonostante il centro termale si trovi a meno di quattrocento metri di altitudine, la sensazione è quella di essere in montagna.
Il carattere montuoso del suo comprensorio fa di Acquasanta il centro principale della Comunità Montana del Tronto.

Acquasanta terme è una località turistica ricca di storia e il suo legame con le terme inizia da molto lontano. La storia delle terme di Acquasanta è legata alla costruzione della via consolare Salaria, che i Romani utilizzavano per approvvigionare l’Urbe con il sale che si procuravano nei porti sull’Adriatico. E’ grazie alla collocazione su questa importante via di comunicazione che Acquasanta inizia a prosperare, dato che commercianti, soldati ed altri viandanti si fermavano lungo il tragitto a ritemprarsi con le acque termali in questo luogo che veniva per questo chiamato  appunto “Ad aquas”.
Un vero e proprio stabilimento termale esiste in epoca moderna dal 1851, mentre nel 1910 Acquasanta viene menzionata nell’opera letteraria “Fonti per la storia d’Italia”.

prenota ora

Stabilimento 

Lo stabilimento termale di Acquasanta è un moderno complesso che offre una serie molto variegata sia di trattamenti che di servizi, sia per la cura termale che per il wellness.
La struttura è composta da tre parti: le terme, la spa e l’Hotel.
Le Terme offrono servizi di piscine e dunque la balneoterapia, mentre nella Spa vengono perpetuati tutti le altre tipologie di trattamenti benessere: dai massaggi, fanghi, sauna, bagno turco.

Trattamenti

Fra le molte tipologie di trattamenti curativi disponibili presso le Terme di Acqusanta, si trovano bagni terapeutici in vasca e bagni con idromassaggio, fanghi con bagno terapeutico ma anche tutta la serie di trattamenti inalatori quali politzer, aerosol, docce nasali, docce nasali micronizzate, nebulizzazioni e polverizzazioni, per terminare con le classiche insufflazioni endo-timpaniche.
Considerando la particolare vocazione di questa località termale, rappresentata dalla cura delle affezioni del sistema respiratorio, molto valorizzato è il trattamento denominato ventilazione polmonare assistita, che di solito precede lo svolgimento delle altre cure inalatorie.

Le acque:

Le Terme di Acquasanta sono particolarmente rinomate per l’alta qualità delle cure praticate quali fanghi, bagni, bagni con idromassaggio. Le acque sono classificate tra le sulfuree salse e sono indicate per le affezioni dell’apparato respiratorio, della sordità rinogena e per tutte le patologie otoiatriche e reumoartropatiche ed in particolare per affezioni dell’apparato respiratorio, affezioni delle prime vie aeree, affezioni otorinolaringoiatriche e affezioni reumoartroreumatiche.

Come arrivare ad Acquasanta Terme

Acquasanta Terme si raggiunge praticamente quasi esclusivamente in auto. Non ci sono infatti collegamenti ferroviari in questa zona prevalentemente montuosa.
Con la macchina, si arriva ad Acquasanta piuttosto comodamente, mantenendosi sempre sul tracciato della Statale 4 Salaria, che congiunge Roma alla costa adriatica via Ascoli, passando appunto anche per la cittadina termale di Acquasanta.

Info e Suggerimenti

Acquasanta è una località ricca di luoghi d’interesse e posti da visitare oltre alle terme.

Ad esempio se avete voglia di escursioni in montagna, anche d’alta quota, nei dintorni di Acquasanta non avete che l’imbarazzo della scelta, dato che la località si trova fra due delle catene montuose più rilevanti dell’intero Appennino centrale: il Parco dei Monti Sibillini e ed il Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Questi due grandi parchi naturali offrono splendidi itinerari per il trekking e panorami da cartolina grazie alle vette che raggiungono anche i tremila metri, ma soprattutto significano anche la possibilità di incontrare una natura incontaminata fatta di selve e torrenti di acqua purissima.

In particolare Acquasanta terme è un ottimo punto di partenza per visitare:
Norcia, splendido borgo medioevale ma soprattutto vera e propria patria della produzione norcina. Qui è possibile dare libero sfogo alla vostra golosità infatti, i salumi di Norcia sono fra i prodotti made in Italy più apprezzati di sempre. Tra i tanti luoghi da visitare consigliamo anche gli altipiani di Castelluccio, belli da visitare soprattutto a fine maggio-giugno, quando avviene la fioritura delle piante di zafferano, cosicchè tutto il pianoro si inonda di viola screziato del giallo-arancione che è il colore del prezioso pistillo da cui si ricava questa spezia pregiata. Castelluccio è anche famosa per le ottime lenticchie, classificate come IGP.
I borghi medioevali di Montefortino, Montemonaco e Amandola, arroccati ai piedi dei Monti Sibillini.
Il Monte Vettore: cima più alta dei Monti Sibillini famosa anche per la presenza nei suoi pressi del curioso Lago di Pilato, dalla insolita forma ad “occhiale”.
La Gola dell’Infernaccio: spettacolare canyon scavato nella roccia dal fiume Tenna.
Amatrice: patria della famosa “pasta all’amatriciana” e di molti altri prodotti tipici, soprattutto formaggi, è anche un bel borgo del reatino chiuso fra i monti.

Stabilimenti e Terme Libere in Emilia Romagna