Bonus Terme: Voucher Cure Termali da 200€

Con decreto del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico)  pubblicato in Gazzetta ufficiale è stato istituito il Bonus Terme con la finalità di stimolare e favorire l’acquisto di servizi benessere nei centri termali accreditati. 

La misura è pensata come sostegno per il comparto termale, che in questi mesi di pandemia ha sofferto la contrazione dei servizi erogati ed il calo di presenze turistiche. Il settore termale è strategico per il turismo italiano, basti pensare che gli stabilimenti sul territorio italiano sono oltre 300 ed ogni sono più di tre milioni le persone che scelgono le terme per le proprie cure e per le vacanze. 

Questo grande patrimonio, ricco di fonti terapeutiche e di acque straordinarie costituisce un una risorsa molto importante per il sistema turistico del nostro Paese, che è ricco di acque straordinarie e di fonti terapeutiche, che sgorgano abbondanti, grazie alla particolare conformazione geologica di un territorio affascinante e unico al mondo.

A chi si rivolge il bonus terme?

Il bonus terme è un intervento che mira a sostenere un settore duramente colpito dalla pandemia, per questo motivo si rivolge a tutti i maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo familiare.  Ciascun cittadino potrà usufruire di un solo bonus. 

Il voucher termale consente di ottenere uno sconto del 100% sul prezzo dei servizi termali e benessere, fino al raggiungimento di un valore massimo di 200€.  Se la spesa sarà superiore rispetto al massimale dei 200€, la parte eccedente resta a carico del cittadino.

Quanti saranno i voucher termali emessi?

L’entità della misura è di 43 milioni di euro, quindi i voucher emessi saranno 265.000.  Essendo il bonus utilizzabile una sola volta da un cittadino, si evince che le persone potenzialmente interessate dalla misura saranno 265 mila. 

Dove si potrà usufruire del bonus termale?

Il bonus potrà essere speso nei centri termali accreditati. Nelle prossime settimane gli stabilimenti termali potranno registrarsi ed accreditarsi presso la piattaforma informatica che sarà realizzata da Invitalia. Potenzialmente sono oltre 300 le strutture sul territorio nazionale che hanno le caratteristiche per richiedere l’accreditamento. 

Come si può fare la prenotazione del bonus terme?

Il cittadino potrà fare la richiesta di prenotazione presso il centro termale accreditato, il quale attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica di Invitalia, verificherà la sussistenza dei requisiti e provvederà ad emettere il voucher per il proprio ospite. 

Qual’è la periodo di validità del voucher terme dopo la sua emissione?

Il buono va utilizzato entro 60 giorni dall’emissione. Se non viene speso entro tale periodo temporale, non sarà più valido e le risorse torneranno a disposizione nel plafond complessivo.

Quando sarà possibile prenotare il proprio bonus?

Le risorse stanziate per il bonus termale sono ad esaurimento, quindi sarà molto importante essere celeri ad effettuare la prenotazione sul portale.  Nelle prossime settimane (indicativamente da metà Ottobre, ma comunque entro la fine dell’anno) Invitalia, dopo aver completato la procedura di accreditamento per le strutture termali, aprirà, su un sito dedicato, le prenotazioni ai cittadini i quali potranno selezionare destinazione e servizi. 

Come essere aggiornati in tempo reale sull’apertura delle prenotazioni?

Federterme, l’organizzazione italiana che rappresenta le aziende termali in Italia ha realizzato un servizi utile per i cittadini i quali potranno registrarsi a questo modulo così da essere informati sull’apertura delle prenotazioni e su altre informazioni utili

Torna su

Prenota vacanza termale

Prenota alle Terme di Saturnia

Prenota alle Terme di Saturnia