Terme di Bognanco

Bognanco è una località di montagna nel comprensorio dell’Ossola (provincia di Verbania-Cusio-Ossola), collocata ad un’altitudine di 700 metri in un contesto caratterizzato da boschi di castagni e abeti. Un minuscolo comune del Piemonte che conta solamente 205 abitanti e situato a soli cinque chilometri ad est del confine svizzero, e ad altrettanti dalla città di Domodossola.

Bognanco è un piccolo “paese diffuso”, composto da una decina di frazioni, fra cui la località “Fonti”, posta sulla riva sinistra del fiume Bogna, in cui si trovano le sorgenti termali.
Il capoluogo da cui dipende è quello di Verbania che dista circa una quarantina di chilometri.

Bognanco è sede di un’importante stazione termale; le acque delle tre sorgenti che sgorgano nelle frazione di Fonti (Ausonia, Gaudenziana e San Lorenzo) sono utilizzate per scopi terapeutici e per l’imbottigliamento e la vendita come acque minerali.

Prenota ora

Stabilimento Termale:

Nella località termale di Bognanco è presente un unico stabilimento termale denominato “Óniro”, un centro curativo che sfrutta tre sorgenti di acqua minerale naturale di alta montagna sia per l’imbottigliamento di acque da tavola che come fattore curativo per i trattamenti terapeutici somministrati presso gli impianti termali. Lo stabilimento di Bognanco vanta una storia lunga oltre 150 ann, dato che la scoperta delle fonti risale 1863. Il primo trentennio del 900 è stato il momento di massimo splendore per Bognanco Terme grazie alla costruzione di un complesso termale e numerosi alberghi. Nel 1929 l’acqua termale di Bognanco è diventata la prima ad essere imbottigliata con procedimento totalmente automatizzato. Tra il 2005 ed il 2011 gli impianti termali attualmente presenti sul territorio sono stati completamente rinnovati.

Trattamenti

Bognanco Terme è famoso come centro termale a fortissima vocazione curativa, Bognanco è noto soprattutto come meta per le tradizionali cure idropiniche: assieme a centri come Montecatini, Chianciano e Vinadio, Bognanco è infatti uno dei centri termali più famosi in Italia ed Europa in cui “passare le acque”.
L’uso come bibita termale di queste acque rappresenta l’utilizzo tradizionale e principale, tuttavia esse vengono utilizzate anche per cure inalatorie e aerosol, oltre che nei percorsi di acquaticità e per i bagni curativi in piscina termale riscaldata a 32°.

Temperatura delle acque:

Le terme di Bognanco sono alimentate da acque oligominerali e ricche di sali minerali: vengono infatti classificate come solfato-bicarbonato-terrose-alcaline, e sgorgano alla temperatura costante di 32°.
In generale le acque termali di Bognanco sono indicate per la cura e prevenzione di colesterolo, diabete, calcoli, stipsi, ipertensione, obesità e insonnia.

Le fonti
Le principali fonti termali di Bognanco Terme sono:

  • Fonte Ausonia, caratterizzata da un acqua leggermente frizzante che favorisce i processi digestivi e possiede proprietà anti-uriche;
  • Fonte San Lorenzo, da cui sgorga un’acqua con proprietà purgative e diuretiche; ideale per depurare fegato, stomaco e vie biliari, curandone le relative patologie;
  • Fonte Gaudenziana, la cui acque oligominerale è indicata nelal cura delle patologie renali, per via delle sue proprietà antiinfiammatorie sulle vie urinarie, Somministrata per lunghi periodi possiede serve a prevenire la calcolosi renale.

.
Presso questa località termale si imbottiglia ancora oggi l’acqua della Fonte San Lorenzo, che viene commercializzata con il nome di “Acqua Lindos”: particolarmente ricca di magnesio, bicarbonato e silice, viene utilizzata per i suoi effetti positivi sul sistema cardio-circolatorio, sulla digestione, sulla tonificazione dei muscoli e sulla cura e prevenzione della stipsi. E’ inoltre consigliata a quanti sono affetti da obesità in quanto favorisce la riduzione del peso corporeo, e per la prevenzione della sindrome di Alzheimer, il cui rischio di insorgenza viene ridotto dalla costante assunzione di acqua silicica.

Come arrivare alle Terme di Bognanco

Per arrivare alla località termale di Bognanco il mezzo più funzionale è l’automobile, il percorso migliore da seguire è la direttrice Genova-Sempione che collega la costa ligure alla Svizzera via Alessandria e Vercelli, attraversando tutta la Val d’Ossola. La A26 che arriva da Genova, termina presso Gravellona Toce, dove si trasforma nella Statale 33 del Sempione.
All’altezza di Domodossola, si lascia la Statale in direzione di Bognanco, seguendo la strada provinciale che segue risale il corso del fiume Bogna, costeggiando il corso d’acqua sino alla nota località termale.

Info e Suggerimenti

Il comprensorio dell’Ossola, in cui è situato Bognanco Terme è particolarmente interessante sotto il profilo delle attività che è possibile svolgere:  praticare trekking, parapendio, mountain bike, cayak, equitazione, pesca sportiva e, nel periodo invernale, tutti gli sport sulla neve quali sci alpino e di fondo, snow-board e snow-kite.
Anche a livello culturale a Bognanco sono presenti molti punti di interesse si trovano ad esempio il castello ed il borgo di Vogogna, inserito fra i più belli d’Italia, ed il centro storico medioevale di Domodossola, famoso anche per la presenza del Sacro Monte, che dal 2003 è insignito della qualifica di Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Stabilimenti e Terme Libere in Piemonte