Terme di Valdieri

La località termale di Valdieri si trova in provincia di Cuneo, a poco più di una quindicina di chilometri dal capoluogo, lungo il corso del torrente Gesso.  Questa deliziosa stazione termale rientra all’interno della Comunità Montana delle Alpi del Mare, data la sua fortunata collocazione all’interno del Parco delle Alpi Marittime.
Occupando una zona quasi completamente montuosa, il territorio comunale di Valdieri è molto esteso, e comprende praticamente tutta la sezione delle Alpi Marittime fino al confine con la Francia. E’ per questo motivo che, fra la sede municipale, posta a valle, e la frazione Terme di Valdieri, dove si trovano le sorgenti curative ci sono ben quindici chilometri di distanza, da percorrere addentrandosi in forte pendenza sulle pendici delle cime più alte del Parco.

Le terme di Valdieri ospitano un solo stabilimento termale, ovvero quello delle “Terme Reali” un nome molto suggestivo che deriva dalla vicinanza e sintonia che il re Vittorio Emanuele II possedeva con questo incredibile e bellissimo luogo di montagna.

Prenota ora

Stabilimento Termale:

Lo stabilimento termale “Terme Reali” deve il suo nome alla particolare predilezione mostrata  a questa località dal re Vittorio Emanuele II, il quale aveva una sua riserva di caccia personale e passava lunghi periodi di svago e convivialità con la corte sabauda.
Il complesso termale-alberghiero si caratterizza per la presenza di due residui chalet intagliati in legno rispetto ai quattro, costruiti in “foggia svizzera”, fatti edificare, non a caso, dalla casata dei Savoia fra il 1857 ed il 1870.
Dal punto di vista terapeutico, un elemento di spicco di questo stabilimento termale è la collaborazione di “Terme Reali” di Valdieri con l’Università di Milano, per lo sviluppo di nuove terapie che, sempre a partire dalle proprietà benefiche delle sorgenti del luogo, riescano a impattare sempre più indicazioni terapeutiche.

Trattamenti

Lo stabilimento delle Terme Reali di Valdieri propone una gamma di trattamenti termali sia curativi che wellness. Fra i principli ci sono:

Cure termali

  • Antroterapia in grotte naturali
  • Balneoterapia
  • Alghe termali o muffe
  • Terapie inalatorie
  • Insufflazioni endotimpaniche
  • Docce nasali micronizzate
  • Nebulizzazioni collettive
  • Irrigazioni vaginali
  • Massoterapia
  • Idrokinesiterapia

Benessere/Spa

  • Bagni in piscina termale ccon idromassaggio
  • Trattamenti corpo (rasul, levigante corpo in grotta, fango solfureo drenante o tonificante, bendaggio freddo, impacco rigenerante alle alghe solfuree)
  • Trattamenti viso (rigenerante alle alghe solfuree, viso intensivo personalizzato, maschera al fango termale solfureo, massaggio Kembiki effetto lifting)
  • Massaggi (terapeutico, rilassante, defaticante, tonificante, stone massage, ayurveda, Kembiki, linfodrenaggio)

Servizi
I principali servizi e strutture offerte dallo stabilimento “Terme Reali” di Valdieri agli utenti sono:

  • Linea cosmetica di prodotti termali
  • hotel con chalet
  • convenzioni con SSN
  • parco termale
  • shop online

Le acque:

Le terme di Valdieri sono alimentate da un’acqua denominata ipertermale che sgorga in natura a una temperatura che è compresa fra i 50 ed i 75 gradi e presenta un pH nettamente alcalino.
Grazie allo zolfo ed alle altre sostanze minerali disciolte, le acque termali di Valdieri possiedono una particolare efficacia antalgica, antisettica, antiessudativa ed eutrofica, che le rende adatte per le terapie contro affezioni dell’apparato locomotore, otorinolaringoiatriche, broncopneumologiche, della pelle e di alcune malattie dell’apparato riproduttivo femminile.

Classificazione dell’acqua

E’ classificata come solfato-cloruro-sodica e la sua temperatura così elevata (50/ 75 gradi) dipende dal fatto che risale dalla notevole profondità di circa 4.500 metri.

Come arrivare alle Terme di Valdieri

Il modo migliore di raggiungere Valdieri e le sue terme è senza dubbia l’automobile, vista la scarsità di trasporti pubblici di questo comprensorio Per raggiungere Valdieri con l’auto si deve percorrere da Cuneo  la Provinciale 22 fino all’abitato principale di Valdieri, e poi proseguire sulla  Provinciale 239 che si inerpica sulle Alpi Marittime fino alla frazione di Terme di Valdieri.

Info e Suggerimenti

La località di Valdieri Terme affonda le sue origini nell’antichità. Il primo stabilimento termale è stato eretto nella cittadina nel 1588, ma bisogna attendere quasi due secoli prima del suo effettivo sviluppo, solo nel 1755 quando il re Carlo Emanuele di Savoia decise di sfruttare i benefici di queste acque termali, per Valdieri Terme c’ stata una svolta sostanziale soprattutto in termini di popolarità. In coincidenza con tale visita, infatti, venne velocemente costruito un edificio per accogliere il re e la corte, chiamato “il Baraccone” per la sua approssimativa progettazione.
Dopo il periodo di stallo in coincidenza con l’occupazione napoleonica, le terme ricevono nuovo impulso nel luglio 1833 quando il re Carlo Alberto vi soggiornò ben quattro settimane. Dopo una visita di quattro settimane nel 1855, il re Vittorio Emanuele II fa edificare il Val Gesso la residenza estiva di Sant’Anna di Vinadio all’interno della neo-isituita Riserva reale di caccia, in modo da poter usufruire delle acque termali e della possibilità di cacciare la molta selvaggina dei boschi circostanti.

Stabilimenti e Terme Libere in Piemonte