Stabilimenti e Terme Libere in Sardegna

La Sardegna oltre ad essere una delle più belle isole d’Europa, con coste meravigliose e un entroterra con meravigliosi paesaggi collinari agricoli, è anche un’interessante meta termale.

Nell’isola, a differenza di altre regioni Italiane, le terme sono perfettamente armonizzate all’interno dell’ambiente naturale e paesaggistico pre-esistente: gli stabilimenti rispettano la bellezza del contesto fatta da monumenti antichissimi e natura selvaggia.

Esempio di questa straordinaria bellezza sono le Terme di Sardara, le quali all’interno della loro struttura termale mantengono integralmente intatto un nuraghe, una tipica costruzione a forma conica simbolo della civiltà nuragica da cui discendono i sardi.

Le Terme di Fordongianus, sono un altro esempio di questa commistione fra terme e territorio sardo, infatti, questa località termale è famosa per il fatto che permette ai suoi ospiti di immergersi nell’acqua calda all’interno dell’area archeologica della citta romana.

La regione Sardegna presenta alcune bellissime località termali: Sardara , Benetutti e Fordongianus, tutti collocati curiosamente nell’entroterra, nonostante il vastissimo sviluppo costiero di questa isola.

Terme di Sardara

A soli 30 km dalla costa del golfo di Oristano, le Terme di Sardara sono tra le più importanti della Sardegna. Le acque hanno una temperatura compresa tra i 45 e i 60°C e sono consigliate per il loro effetto eudermico e stimolante della microcircolazione.

Terme S. Saturnino

Le Terme di San Saturnino si trovano ai piedi dell’altopiano del Goceano, nella provincia di Sassari. Le fonti termali erano note sin dai tempi più antichi. Le acque sono consigliate per la cura di malattie reumatiche, dermatologiche e osteoarticolari.

Terme di Fordongianus

Collocate nella regione storica del Barigadu, in prossimità di uno dei siti archeologici più importanti della Sardegna, le terme di Fordongianus sono alimentate da acque ipertermali ricche di zolfo. A pochi minuti dal parco termale si trovano inoltre le terme libere.

Terme Libere Fordongianus

Le terme libere di Fordongianus sorgono ai piedi dell’omonimo sito archeologico. Lungo la riva del fiume sgorgano naturalmente acque termali ricche di proprietà benefiche e curative.

Sardegna

Stabilimenti e Terme Libere in Sardegna

Terme Libere in Sardegna

La Sardegna ebbe in origine grandi vulcani, oggi del tutto spenti, che però hanno determinato nei millenni la nascita di alcune importanti sorgenti termali.

Alcune falde sotterranee sono ancora attive e originano sorgenti termali di acqua calda ricchissime di proprietà benefiche e curative.

Le acque termali in Sardegna vennero sfruttate sin dalle epoche più antiche, già in epoca nuragica, per proseguire poi in epoca punica e con i Romani, che edificarono vere e proprie città dove costruirono i primi bagni termali pubblici, dei quali oggi rimangono preziose testimonianze nei siti archeologici dell’isola.

Le terme più famose della Sardegna sono sicuramente quelle di Fordongianus, qui si trovano sia uno stabilimento termale che le terme libere. Questa sorgente era sfruttata già in epoca romana. A In prossimità delle terme libere, sorge l’antico sito archeologico, dove visitare le rovine di origine romana.

Altre importanti località termale della Sardegna sono Benetutti, nella contrada di San Saturnino, dove sgorgano numerose sorgenti termali naturali e sono presenti alcune vasche libere, Sardara e Casteldoria.

Terme di Fordongianus

Le Terme Libere di Fordongianus si trovano in Sardegna, in prossimità di uno dei siti archeologici più belli della regione. Si tratta di terme libere – anche se l’ingresso è soggetto al pagamento di una quota, perché sono gestite da un’associazione -. Le acque delle Terme Libere di Fordongianus sono salso,cloruro,sodiche e termoattive, alla sorgente hanno una temperatura di 54-56°C e sono particolarmente indicate nel trattamento di disturbi reumatici, inoltre hanno effetti benefici sulla pelle. 

Torna su

Prenota vacanza termale

Prenota alle Terme di Saturnia

Prenota alle Terme di Saturnia