Terme Fordongianus

Piccolo paese di nemmeno mille abitanti della provincia di Oristano, si trova nella regione storica della Sardegna del Barigadu, collocata nell’entroterra isolano e caratterizzato dalla presenza di foreste di alberi da sughero e dall’abbondanza di selvaggina.
Si trova sulle sponde del fiume Tirso e dista poco più di venticinque chilometri dal capoluogo di provincia, in un comprensorio scarsamente abitato ma proprio per questo ancora intatto a livello naturalistico.

L’attuale abitato è l’erede della cittadina romana Forum Traiani, nome che nel I secolo sostituì quello di Acquea Hypsitanae, riferito alle sorgenti termali localizzate presso il fiume. I significativi resti del complesso termale di epoca romana risalgono al periodo imperiale. Allora un primo edificio era adibito a centro di cure e consisteva in una piscina coperta per la natatio, attorniata da un ambulacro con vasche e ambienti laterali, tra cui un ninfeo. Una seconda costruzione era invece impostata come luogo di piaceri balneari e di svago secondo i caratteristici schemi di un tempo . L’importanza della località non sfiorì con la decadenza del potere romano, ma si mantenne nel tempo come manifestano ancora oggi molti monumenti tra cui citiamo: la chiesa di S. Lussorio, la “Casa Aragonese” raro esempio di casa signorile del 500 e infine il Ponte Tirso, una costruzione a sette arcate tipica dell’ottocento.

Prenota ora

Stabilimento Termale:

Le Terme d Fordongianus sono un parco termale composto da due stabilimenti:

  • Sardegna Grand Hotel Terme che si trova a Fordongianus, a meno di due ore di macchina da Sassari e Cagliari ed è il più grande centro termale e centro benessere a quattro stelle della Sardegna. Terme Sardegna è il cuore termale della regione, con i suoi 16000 m quadri di centro benessere e piscine termali è il punto di riferimento dell’isola per una vacanza all’insegna di benessere e relax. Lo stabilimento termale del Grand Hotel offre trattamenti orientati alla cura, ma prima ancora alla prevenzione. Potrete usufruire di moltissimi servizi tra cui, fangoterapia, balneoterapia, idrokinesiterapia, trattamenti antalgici e circolatori.
    Il Centro Termale del Sardegna Grand Hotel Terme è inoltre convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN)
  • Stabilimento termale Is Bangius che si trova a 300 metri dall’area archeologica delle Terme Romane, a ridosso del fiume Tirso, edificato a fine del 800. Il bagno termale si trova sulla riva sinistra del fiume Tirso, in località Is Bangius. Qui è possibile godersi un bagno rilassante e curativo, beneficiando dell’acqua che sgorga a 41 gradi.
    La struttura ospita tre vasche con un fondo di ciottoli che consente all’acqua di filtrare al loro interno direttamente dal sottostante strato roccioso, scaricandosi poi nel fiume grazie ad un foro posto su un lato.
    Lo stabilimento offre tre stanze e una piccola saletta spogliatoio. La capiente vasca d’acqua calda, con una temperatura che oscilla tra i 41 gradi e 43 gradi permette di godere di un bagno rilassante e curativo. L’acqua, classificata come acqua “ipertermale, salso – bicarbonato – fluorurata” viene utilizzata per applicazioni terapeutiche in ambito reumatologico, ortopedico-traumatologico e dermatologico.
    Per poter usufruire della vasca è necessario arrivare muniti di ciabattine, accappatoio o telo bagno e cuffietta. Vista l’elevata temperatura dell’acqua si consiglia un bagno che non superi i dieci minuti.

Le acque

Le sorgenti che alimentano le terme di Fordongianus sono ipertermali (in quanto sgorgano alla temperatura di 55 gradi) e vengono classificate come sulfuree, con tracce anche di cloro, acido nitroso e acido solforico.
Le principali indicazioni terapeutiche di queste acque sono reumatismi, patologie dell’apparato respiratorio, artrosi, affezioni dermatologiche e dell’apparato genitale femminile.

Come arrivare alle Terme di Fordongianus

Sia che viaggiate in auto che in bus, la via migliore per arrivare a Fordongianus è quella che taglia la Sardegna trasversalmente da est a ovest, partendo dal capoluogo Oristano e addentrandosi nell’entroterra in direzione di Fonni e della Barbagia: si tratta della Strada Statale 388, che attraversa l’abitato di Fordongianus nel punto in cui scavalca il corso del fiume Tirso.

 

Info e Suggerimenti

La principale attrazione della località termale di Fordongianus è il vasto complesso archeologico termale di epoca romana inerente l’antica città di Forum Traiani, che comprende anche la necropoli e l’anfiteatro. All’interno dell’area archeologica non è possibile fare il bagno. Sul lungo fiume, dove l’acqua calda si mischia con quella fresca del Tirso si può fare il bagno gratuitamente. Presso la struttura termale Is Bangius, è invece previsto un biglietto di ingresso di € 4,00 nei giorni feriali e € 5,00 la domenica e durante i festivi.
Altro monumento significativo è la cosiddetta Casa Aragonese, edificio Cinque/Secentesco oggi utilizzato in funzione di museo. E’ noto per i classici motivi gotico-aragonesi che adornano la facciata in trachite rossa, la pietra da costruzione tipica di questo luogo perché si estrae proprio negli immediati dintorni.
In mezz’ora da Fordongianus potete anche essere sulla penisola del Sinis, famosa per le sue spettacolari spiagge con possibilità di campeggio che si stendono lungo tutta la costa di questa esile lingua di terra. Sul piccolo promontorio in cima alla penisola si trova il sito archeologico di Tharros, città prima cartaginese quindi romana, il cui insediamento è segnalato dalla massiccia torre di avvistamento visibile da kilometri di distanza.
La penisola del Sinis è famosa anche per il ritrovamento, nel suo territorio, dei famosi monoliti scolpiti in forma antropomorfa detti “Giganti di Mont’e Prama”, in quanto rinvenuti nei pressi di tale altura.

Stabilimenti e Terme Libere in Sardegna