Natural spa with waterfalls  and hot springs at Saturnia thermal baths, Grosseto, Tuscany, Italy

Storia delle acque di Saturnia

Le acque termali di Saturnia sono famoseo per le loro proprietà benefiche, oltre naturalmente che per la loro particolarità di fuoriuscire dalla sorgente ad una temperatura di 37,5°C, l’acqua sgorga dalla sorgente dopo un lungo percorso, precisamente arrivando dal Monte Amiata e per l’imponente flusso con il quale fuoriescono dal cratere, ovvero 800 litri al secondo, riescono a mantenere costanti le loro proprietà benefiche, grazie al continuo ricambio di elementi naturali e minerali che vengono presi dal sottosuolo.

Le Terme di Saturnia, così come il Gorello e le Cascate del Mulino accolgono acqua Solfurea-Carbonico-Solfato-Bicarbonato-Alcalino-Terrosa, le proprietà benefiche delle acque sono determinate dalla presenza di idrogeno solforatominerali, anidride carbonica e di un particolare elemento naturale, ilPlancton Termale.

Le acque solfuree di Saturnia, con le loro proprietà benefiche, vanno ad agire positivamente sul corpo, in particolar modo sull’apparato respiratorio, sull’apparato scheletrico, sull’apparato cardio-circolatorio, sull’apparato muscolare, sull’apparato digestivo e sull’apparato del ricambio, apportando notevoli benefici per quanto riguarda le infiammazioni delle articolazioni, la riduzione della pressione arteriosa, il relax, nonché proprietà esfoliantidisinfettanti e di peeling sulla pelle.

Torna su