Yellowstone Park

Yellowstone Springs – Sorgenti Termali Parco di Yellowstone

Il Parco di Yellowstone, nel nord-ovest dello stato del Wyoming, negli Stati Uniti è uno dei più antichi della nazione, venne fondato nel 1872 ed è divenuto Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1978.

Il nome “Yellowstone” – letteralmente pietra gialla – è dovuto dalla presenza di fenomeni vulcanici e geotermici e dalla ricchezza di zolfo nel terreno.

Il parco è al centro del Grater Yellowstone Ecosystem, uno dei primi e dei più importanti laboratori naturali al mondo per lo studio della geologia e dell’econogia del paesaggio

Il Parco di Yellowstone si estende su una superficie di 8983 km², tra ampie vallate ed alti rilievi, e si divide in cinque regioni : MAMMOTH COUNTRY – area termale con le Mammoth Hot Springs – ROOSEVELT COUNTRY – dove vivono liberamente cervi e bisonti –  GEYSER COUNTRY – qui si trova l’Old Faithful, il geyser più famoso al mondo e meravigliose vasche naturali di acqua solforosa – CANYON COUNTRY – dove si trovano il Grand Canyon di Yellowstone e la Cascata Lower – LAKE COUNTRY – dove si trova il Lago Yellowstone -.

Se siete amanti delle sorgenti termali e dei geyser, non potrete assolutamente perdere il GRAND PRISMATIC SPRING, la fonte termale più grande degli Stati Uniti, l’Old Faithful Geyser con acque a oltre 90°C e le Sorgenti Termali Mammoth… mozzafiato!

GRAND PRISMATIC SPRING

Se siete dei veri esperti di natura e sorgenti termali, allora sicuramente già conoscerete il famoso Grand Prismatic Spring, una delle meraviglie del Parco di Yellowstone, se invece siete stati incuriositi dalle tante immagini che si trovano sul web e volete avere maggiori informazioni… questo è il posto giusto!!

Il Grand Prismatic Spring è una sorgente termale unica nel suo genere, di forma circolare è un caleidoscopio di colori e densi vapori, ed è un vero spettacolo della natura. Si tratta della più grande fonte termale in USA, la piscina è alimentata dalle acque sorgive, continuamente riscaldate da un cratere di lava sottostante.

Ciò che contribuisce a rendere questo luogo così speciale, sono i colori che assumono i bordi della vasca naturale durante le varie stagioni dell’anno, dal blu, verde, azzurro, al marrone, rosso e giallo, questa particolare caratteristica è dovuta alla presenza di batteri pigmentati e l’intensità del colore varia in base alla concentrazione di clorofilla e carotenoidi, in estate prevalgono i colori caldi, rosso, marrone e giallo, mentre in inverno quelli freddi, blu, verde, azzurro, al centro l’acqua è sempre di colore blu intenso.

Il grand prismatic spring è profondo 90 metri e l’acqua ha una temperatura di 7o°C. Per le sue caratteristiche e per l’elevata temperatura dell’acqua, non è possibile immergersi, ma solo ammirarla dalla passerella che la costeggia.Queste acque sono ricche di minerali e calcio, magnesio e silicato.

GRAND PRISMATIC SPRINGS IMMAGINI

Marco
MarcoTripadvisor
Leggi Tutto
Una meraviglia difficile da descrivere. Unico, meraviglioso, spettacolare, Vi lascerà senza parole. Consiglio, dopo aver fatto il percorso sulla passerella ripartite e fermatevi dopo, se non ricordo male è la seconda are parcheggio dopo quella del Grand Prismatic, per fare il grand prismatic spring overlook, una terrazza dove è possibile vederlo da sopra.
Fabio
FabioTripadvisor
Leggi Tutto
Colori mozzafiato, microorganismi che semrano surreali sia dai colori, sia dal fatto che riescano a vivere in condizioni cosi particolari. Bellissimo da vedere anche tramite la vista dall’alto sulla collinetta vicino!!
Paolo
PaoloTripadvisor
Leggi Tutto
Trovarsi di fronte a quest’enorme piastra batterica formata da microrganismi presenti solo qui e che, con molte probabilità, sono stati le prime forme di vita del nostro pianeta, è un’emozione indescrivibile! Si può osservare il Grand Prismatic Spring dalle passerelle presso il Midway geyser basin oppure dall’alto facendo il sentiero che conduce alle fairy falls…
Federica
FedericaTripadvisor
Leggi Tutto
Sono rimasto veramente a bocca aperta, una meraviglia che non si può descrivere, solo da vedere con i propri occhi. Mediante un sentiero molto accessibile potrete vedere la Grand Prismatic Spring dalla sommità di una altura, per arrivare dovrete percorrere nuovamente la statale che vi porterà ad un secondo parcheggio….
Franca
FrancaTripadvisor
Leggi Tutto
Oltre al giro classico fate anche l’ overlook una breve passeggiata che vi dà la possibilità di vedere questa meraviglia dall’ alto. Il percorso si prende da fairy creek….
Precedente
Successivo

MAMMOTH HOT SPRINGS

Le sorgenti calde Mammoth Hot Springs all’interno del Parco di Yellowstone sono un’altra delle splendide attrazioni di questo sito dell’UNESCO, una meraviglia della natura che vi lascerà a bocca aperta.

Nella loro particolare conformazione, ricordano molto le celebri Terme di Pamukkale in Turchia e le nostre Cascate del Mulino di Saturnia, si tratta infatti di formazioni di calcare e travertino trasformate dallo scorrere delle acque calde, in piscine naturali, si tratta delle più grandi al mondo di questo tipo.

Ne fanno parte molte vasche o terrazze naturali, dai nomi sicuramente particolari, le più celebri sono Opal, Minerva, Cleopatra, Jupiter, Main, Prospect, Nee Highland, Angel e White Elephant Back.

Le acque sono caldissime, alimentate da una sorgente sotterranea e riscaldate dal magma presente nel sottosuolo.

MAMMOTH HOT SPRINGS IMMAGINI

Marisa
MarisaTripadvisor
Leggi Tutto
La maggior parte dei visitatori si limita alle Lower terraces ma questo è un grave errore perché anche le Upper Terraces sono incantevoli! Quando c’è una primavera secca purtroppo le terrazze sono quasi tutte asciutte ma rimangono pur sempre bellissime!
Diego
DiegoTripadvisor
Leggi Tutto
Come ogni manifestazione particolare della natura! E questa particolare lo è di sicuro! Probabilmente e paradossalmente favoriti dalla giornata umida e leggermente piovosa ed in alcuni tratti anche un po’ nevosa ci sembrava di trovarci dentro un paesaggio irreale, direi lunare
Federico
FedericoTripadvisor
Leggi Tutto
Il mio viaggio di 14 giorni nei Parchi del West degli Stati Uniti aveva due mete preferite: il Monte Rushmore ed il Parco Nazionale Yellowstone. La realtà ha superato di gran lunga l’aspettativa.
Andrea
AndreaTripadvisor
Leggi Tutto
E’ sicuramente un po’ fuori mano, e per questo già ha il vantaggio di non essere preso d’assalto. Ma in realtà vale la pena arrivarci, perché offre uno spettacolo diverso da tutti gli altri che possono essere ammirati a Yellowstone. E’ un susseguirsi di terrazze colorate e dalle concrezioni che sembrano ricami….
Nicola
NicolaTripadvisor
Leggi Tutto
Difficile scegliere quale parte del meraviglioso parco dello Yellowstone sia la piu’ bella , ma le cascate bianche del Mammoth hanno colpito moltissimo mio marito e la sottoscritta . La zona e’ una delle piu’ organizzate del parco
Precedente
Successivo

GEYSER COUNTRY

Questa parte del Parco di Yellowstone è ricchissima di geyser naturali – se ne contano più di 400 – il parco è infatti interessato da fenomeni geotermici ed i numerosi geyser sono frutto dell’antica attività vulcanica di questa zona.

Sono due i geyser più famosi di quest’area, l’Old Faithful Geyser e il Castle Geyser.

L’Old Faithful Geyser è uno dei più spettacolari, al suo interno l’acqua raggiunge una temperatura che varia dai 118°C ai 129°C, le sue eruzioni hanno durata variabile compresa solitamente tra 90 secondi e 5 minuti, con intervalli di 65.92 minuti, in base all’intensità del fenomeno, l’eruzione raggiunge mediamente tra i 30 e i 55 metri di altezza, con un volume d’acqua compreso tra i 14.000 e il 32.000 litri.

Il Castle Geyser deve il suo nome alla sua forma conica formata da depositi di minerali, le sue eruzioni sono spettacolari ma meno frequenti, indicativamente ogni 10-12 ore.

Al centro informazioni del parco o nella APP troverete tutti gli orari previsti, così da poter organizzare al meglio la vostra visita.

VIDEO GEYSER COUNTRY

Bellissimo hotel con vista sulla Laguna Blu, il Silica Hotel è l’ideale per chi vuole scoprire la vera essenza di questo luogo… circondato dalle acque azzurre della laguna e dai suggestivi panorami vulcanici islandesi, le camere dell’hotel sono pensate per regalare il massimo del benessere e del relax, per una esperienza di puro wellness. Eleganti e confortevoli, le camere sono arredate in stile semplice ed elegante. Il ristorante dell’hotel, Lava Restaurant, con vista panoramica, propone cucina tradizionale islandese.

Rosa
RosaTripadvisor
Leggi Tutto
Come un orologio ha rispettato l’orario previsto che trovi segnalato nel vicino Village; tantissima gente in attesa seduti nelle numerose panche presenti; molto particolare il momento dell’eruzione, direi indimenticabile nella memoria ma purtroppo le fotografie scattate non rendono assolutamente onore al momento vissuto. Da non perdere assolutamente, comunque.
Ivan
IvanTripadvisor
Leggi Tutto
Ovviamente epico a cominciare dal visitor center dove un pannello elettronico ti informa sulle imminenti eruzioni dei gayser, l’old faithful è il più famoso perchè è quello le cui eruzioni sono più frequenti e più “prevedibili”. Ma in questa zona, spettacolare, ci sono una serie di gayser che, se vi capita di essere lì al momento dell’eruzione, sono molto più dirompenti! Tipo il Castle che erutta in media ogni 1/2 giorni
Elisa
ElisaTripadvisor
Leggi Tutto
Bella l’attesa per questo geyser che si vede seduti tutti assieme, le facce dei bambini e le voci di meraviglia quando fuoriesce la colonna di acqua. Dura un paio di minuti ma si rimani rapiti dalla bellezza
Christina
ChristinaTripadvisor
Leggi Tutto
abbiamo visto una delle major eruzioni di questo gayser ed è stato emozionante, cosi come tutta la fumata che fa dopo, che dura circa una mezz’ora. Eruttando a cadenza predicibile, da inoltre la possibilità di sapere quando le eruzioni avverranno.
Precedente
Successivo

ORARI DI APERTURA E BIGLIETTI INGRESSO PARCO YELLOWSTONE

L’ingresso al parco costa circa 30 dollari ad autovettura (indifferentemente dal numero di persone a bordo).

E’ aperto tutto l’anno ma in base alle condizioni metereologiche spesso alcune strade vengono chiuse e quindi risulta impossibile raggiungere determinate attrazioni, per questo vi consigliamo di visitare sempre il sito web ufficiale del parco : www.nps.gov/yell/index.htm

DOVE DORMIRE, HOTEL YELLOWSTONE PARK

Il Parco Nazionale di Yellowstone è immenso e per poterlo apprezzare a pieno non sarà sufficiente una sola giornata, l’ideale sarebbe rimanere per almeno 3 giorni, per poter visitare le attrazioni più belle e scoprire i segreti di questa meraviglia della natura.

All’interno del parco, in prossimità delle attrazioni più importanti (Old Faithful Geyser, Mammoth Hot Springs, Lake Yellowstone, Grand Canyon) si trovano hotel e lodges molto accoglienti, unico dettaglio da tenere in considerazione, i prezzi sono più alti rispetto alla media nazionale.

In alternativa potete scegliere di soggiornare – a prezzi più contenuti – nelle vicine cittadine di Cody, Jackson, Gardinier o Cooke City.

 

COME RAGGIUNGERE IL PARCO DI YELLOWSTONE

A meno che non stiate facendo un tour degli Stati Uniti in auto, la soluzione migliore è raggiungere il parco in aereo e poi noleggiare un’automobile per visitare le varie attrazioni.

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Salt Lake City e Denver.

Si può accedere al parco da 5 ingressi : Gardiner in  Montana, Jackson in Wyoming, West Yellowstone in Montana, Cody in Wyoming e Cooke City in Montana.

PARCO DI YELLOWSTONE, QUANDO ANDARE

Il parco è aperto tutto l’anno ma in inverno, considerato il clima del Wyoming, diventa difficile percorrere le strade interne a causa della neve e delle condizioni metereologiche non favorevoli, spesso infatti capita che molte strade vengano chiuse, rendendo di fatto impossibile raggiungere alcune delle attrazioni più belle.

Il periodo migliore per visitare il Parco Nazionale di Yellowston va dall’inizio della Primavera fino ai primi mesi dell’Autunno, quando le temperature sono più gradevoli e le condizioni climatiche favorevoli.

Naturalmente in estate si registra l’afflusso maggiore di visitatori quindi è consigliabile organizzare il proprio viaggio nei mesi di Maggio, Giugno e Settembre, evitando i mesi centrali dell’estate.

Torna su