Terme di Cotilia

La Provincia di Rieti vanta tre bellissime aree termali: le Terme di Cotilia, situate in località Castel Sant’Angelo a circa 10 Km dalla città Rieti, le Terme di Cottorella, ad appena 1 km dal capoluogo e infine le Terme di Antrodoco, attualmente non più attive.
Rieti si trova nel territorio della Sabina, prevalentemente montuoso e caratterizzato da laghi vulcanici e tante piccole città medievali.
Le terme di Cotilia costituiscono una piccola stazione termale che dista circa 5 Km da famosa Città Ducale, e si colloca a 435 mt. di altezza s.l.m. nella Valle del Velino, ricca di suggestivi paesaggi naturali e di numerose sorgenti. Le terme di Cotilla distano circa una 50 di chilomentri sia dalla Capitale che dalla città di Viterbo.

Terme Libere:

Le terme libere di Cotilia sono costituite da due laghetti di acqua intensamente solforica poste nelle immediate vicinanze dello stabilimento termale, in un’area famosa sin dai tempi dell’imperatore Vespasiano proprio in virtù delle proprietà benefiche delle sue sorgenti termali.
Le terme libere di Cotilia, si trovano a poca distanza dall’area archeologica che conserva le rovine dell’antico centro sabino-romano di Aquae Cutiliae il quale è caratterizzato da piccoli specchi d’acqua che, sia per il colore che per la fitta vegetazione circostante, fanno pensare alle brillanti acque dei Caraibi.
Le acque delle fonti termali di Cotilia sono tipicamente acidule e ferrose, oltre che ricchissime di zolfo e sgorgano da due diverse fonti, dette “Vecchi Bagni” e “Nuovi Bagni”, in basa alla rispettiva portata d’acqua.

Stabilimento Termale:

Lo stabilimento delle Terme di Cotilia è ubicato presso l’Hotel delle Terme di Cotilia un albergo confortevole che accoglie i proprio ospiti in una atmosfera familiare e piacevole che mette subito a proprio agio .

Immerso nel verde di giardini e alberi si trova sulla antica Via Salaria nel pieno della valle del fiume Velino , zona amata e frequentata dai romani dell’ Antico Impero .
All’interno dello stabilimento le prodigiose acque termali di Cotilia sono sfruttate le sue proprietà curative e terapeutiche: trattamenti termali salutari che includono docce nasali , insufflazioni, ventiloterapia, riabilitazione motoria, cure per l’apparato respiratorio , cure idropiniche , aerosol e nebulizzazioni per la cura di disfunzioni e malattie dell’organismo.

Proprietà delle acque:

Le acque delle Terme di Cotilia provengono da due fonti termali che alimentano terme di Cotilia nei due laghi anche detti Bagni nuovi e Bagni Vecchi.
 
Le acque di Cotilia sono indicate nel trattamento di diverse patologie:
malattie dell’apparato respiratorio, circolatorio, gastroenterico, genitale femminile, muscolare e scheletrico;
affezioni cutanee, sordità rinogena, allergie e intossicazioni.

Composizione delle acque:

Le caratteristiche chimico-fisiche delle acque delle due fonti sono le stesse ovvero, si parla di acqua minerale naturale solfidrica-carbonica, bicarbonato-solfato-alcalino-terrosa.

Temperatura delle acque:

L’acqua della fonte termale di Cotilia rientra sotto la categoria di acqua termale fredda infatti, sgorga naturalmente alla temperatura di 10 – 12°C, che viene comunque riscaldata artificialmente per alcune cure specifiche.

Stabilimento Termale Terme di Cotilia

Hotel delle Terme di Cotilia

Hotel delle Terme di Cotilia è un albergo confortevole che accoglie i proprio ospiti in una atmosfera familiare, all’interno del quale è possibile pernottare e accedere all’area dei trattamenti curativi perpetuati in virtù delle proprietà specifiche del fonti di Cotilia.
Immerso nel verde di giardini e alberi si trova sulla antica Via Salaria nel pieno della valle del fiume Velino, zona amata e frequentata già dai romani dell’Antico Impero.
L’Hotel delle Terme di Cotilia mette a disposizione dei propri ospiti una trentina di camere arredate con semplicità complete di tutte le fornite di servizi privati come televisione , cassetta di sicurezza e aria condizionata .
La valle che ospita l’Hotel delle Terme di Cotilia è un tripudio di natura e colori ricca di sorgenti e resti antichi, una destinazione ideale per vacanze rilassanti e riposanti .

scopri di più prenota ora

Terme Libere di Cotilia

Bagni Gratuiti di Cotilia

La balneazione nel laghetto termale di Cotilia è attualmente, sospesa per motivi di sicurezza. L’area, recintata, è accessibile per la sola visita solo dietro richiesta e relativo permesso accordato dalla società che gestisce lo stabilimento termale di Cotilia.

Molti turisti e locali suppliscono facendo il bagno nel vicino laghetto di Paterno, di origine vulcanica: anche in tale specchio d’acqua la balneazione è in realtà vietata, ma fino ad oggi non ci sono mai state divieti o sgomberi da parte delle autorità pubbliche locali.

scopri di più

Come arrivare

Per arrivare a Cotilia Terme è preferibile muoversi in auto: autostrada del Sole: uscita casello Orte per poi proseguire sulla S.S. n. 4.
In alternativa si può decidere di spstarsi con i mezzi pubblici in autobus: servizi da Roma, l’Aquila, Rieti e Ascoli Piceno.
In treno da Terni o L’Aquila: le Terme di Cotilia sono raggiungibili da Terni o da L’Aquila con la linea ferroviaria Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona. Stazione di discesa: Cotilia e Castel Sant’Angelo.

La Storia

La storia antica della località di Cotilia è ricca di fascino ed enfasi. Infatti, l’antica città preromana di Cotilia sorgeva lungo la via del Sale, l’attuale via Salaria e proprio da quest’antica città, dove i Romani costruirono un vero e proprio centro turistico-termale, prendono il nome le attuali terme.
Molti sono i ritrovamenti di epoca romana come i resti delle ville degli imperatori Tito e Vespasiano.
La città di Cotilia decadde nel corso del tempo, soprattutto in seguito alle invasioni barbariche.

Lo sfruttamento delle acque termali è ripreso  in maniera sostanziale soltanto nel 1981, anno in cui è iniziata la costruzione dell’attuale centro termale di Cotilia che attualmente viene ospitato dall’omonimo Hote.

Stabilimenti e Terme Libere nel Lazio