Stabilimenti e Terme Libere in Sardegna

La Sardegna ebbe in origine grandi vulcani, oggi del tutto spenti, che però hanno determinato nei millenni la nascita di alcune importanti sorgenti termali.

Alcune falde sotterranee sono ancora attive e originano sorgenti termali di acqua calda ricchissime di proprietà benefiche e curative.

Le acque termali in Sardegna vennero sfruttate sin dalle epoche più antiche, già in epoca nuragica, per proseguire poi in epoca punica e con i Romani, che edificarono vere e proprie città dove costruirono i primi bagni termali pubblici, dei quali oggi rimangono preziose testimonianze nei siti archeologici dell’isola.

Le terme più famose della Sardegna sono sicuramente quelle di Fordongianus, qui si trovano sia uno stabilimento termale che le terme libere. Questa sorgente era sfruttata già in epoca romana. A In prossimità delle terme libere, sorge l’antico sito archeologico, dove visitare le rovine di origine romana.

Altre importanti località termale della Sardegna sono Benetutti, nella contrada di San Saturnino, dove sgorgano numerose sorgenti termali naturali e sono presenti alcune vasche libere, Sardara e Casteldoria.

Terme di Fordongianus

Le Terme Libere di Fordongianus si trovano in Sardegna, in prossimità di uno dei siti archeologici più belli della regione. Si tratta di terme libere – anche se l’ingresso è soggetto al pagamento di una quota, perché sono gestite da un’associazione -. Le acque delle Terme Libere di Fordongianus sono salso,cloruro,sodiche e termoattive, alla sorgente hanno una temperatura di 54-56°C e sono particolarmente indicate nel trattamento di disturbi reumatici, inoltre hanno effetti benefici sulla pelle. 

Scopri di più