Terme di Alì

Alì Terme è un piccolo comune della provincia di Messina, collocato sulla costa ionica della Sicilia quasi in corrispondenza dello Stretto che la divide dalla Calabria. Dista una trentina di chilometri dal capoluogo di provincia, che si trova a nord a circa una settantina dalla città di Catania, che si colloca invece più a meridione.
Affacciata direttamente sul mare, Alì Terme sorge in corrispondenza del punto in cui sfocia in mare il torrente Fiumedinsi, una delle tante fiumare che sbocca nello Ionio nei pressi della cittadina termale.

Questa località ha un legame con il termalismo secolare. Abitata dai coloni greci sin dal VII secolo a.C., Alì Terme, si ritiene che la presenza delle acque termali sia alla base della sua stessa fondazione. Nata dunque sin dall’inizio come località termale, fu sfruttata intensamente sotto questo profilo dai Romani, che risulta conoscessero ed utilizzassero già le sorgenti dell’attuale stabilimento Granata. In ogni caso, la fondazione delle terme di Alì avviene in epoche estremamente remote, dato che accanto allo stabilimento esisteva un “pozzo dei miracoli”, cui le superstiziose popolazioni antiche attribuivano proprietà miracolose.
Lo sfruttamento vero e proprio delle falde acquifere ebbe luogo in epoca moderna intorno al 1500, quando la famiglia Granata utilizza le acque termali di Alì facendole raccogliere in vasche scavate nella roccia, e gestisce l’impianti per ben tre secoli, prima di venderle alla marchesa di Cassibile.
A quanto si racconta, queste terme, le migliori in Sicilia contro l’artrite, furono frequentate dal filosofo Cartesio, che soffriva di questa patologia.

prenota ora

Stabilimento 

Lo stabilimento termale Marino di Alì Terme si fregia di essere in attività addirittura dal 1780 e vanta nella sua lunga storia visite da parte di personaggi illustri arrivati da ogni parte dello stivale  sin qui per curarsi soprattutto malattie reumatiche.
Lo stabilimento termale Marino rimane l’unico ancora in attività dei due presenti un tempo ad Alì Terme, dopo la chiusura dell’antico e prestigioso stabilimento Granata-Cassibile, attualmente in attesa di nuovi acquirenti che si spera lo riaprano e lo ristrutturino.

Trattamenti

Le tipologie di trattamenti che si possono effettuare presso lo stabilimento termale Marino di Alì sono:

CURE TERMALI (Convenzionate col SSN): 

  • Fangoterapia
  • Bagnoterapia
  • Cure Inalatorie
  • Insufflazioni Tubo Timpaniche
  • Nebulizzazione

PISCINA ESTERNA ALIMENTATA CON ACQUA TERMALE:

  • Idromassaggi con Acque Termali
  • Percorso KNEIPP

TRATTAMENTI ESTETICI

  • Idromassaggi con Acque Termali Anticellulite
  • Maschera Viso
  • Massaggi

Servizi
Le strutture ed i servizi messi a disposizione degli utenti dello stabilimento sono:

  • Hotel tre stelle
  • Piscina termale sulfurea attrezzata per bambini
  • Postazioni idromassaggio
  • Percorsi vascolari in acqua termale
  • Parco termale

Le acque:

Le terme di Alì vantano ben due sorgenti ipertermali: la sorgente Marino, che sgorga alla temperatura costante di 39,5 gradi e la sorgente Granata-Cassibile che sgorga dal sottosuolo alla temperatura di 46,5 gradi.

Entrambe le acque possiedono una composizione chimico-fisica simile, infatti, vengono infatti classificate ambedue come sulfureo-salso-bromo-iodiche.

Sono tuttavia presenti, anche se in misura minore, anche molte altre sostanze, quale boro, litio e composti alcalini che, in abbinamento al notevole grado di idrogeno solforato, rendono queste acque ideali per la cura delle affezioni dell’apparato uditivo, respiratorio, osteo-articolare e del sistema nervoso.

Come arrivare alle Terme di Alì

La località termale di Alì è facilmente raggiungibile sia con l’auto che con altri mezzi del servizio pubblico.

  • In auto, si può raggiungere Alì Terme sia usando la Statale 114 che costeggia tutta la costa ionica della Sicilia, passando nei pressi dell’abitato della cittadina termale, sia con l’Autostrada A18 Messina-Siracusa. In questo secondo caso, però, il casello più vicino è quello di Roccalumera, a circa 8 chilometri di distanza a sud sulla costa dello Ionio. L’Autostrada è quindi consigliata soprattutto a chi arriva da sud (Catania e Siracusa).
  • Anche in treno è possibile arriva ad Alì Terme, la stazione più vicina sulla linea ferroviaria Messina-Catania-Siracusa è quella di Roccalumera-Mandanici, da dove si può poi proseguire in bus o in taxi verso lo stabilmento Marino di Alì Terme.

Info e Suggerimenti

Alì terme è, oltre che una località termale, anche una rinomata stazione balneare, con una lunghissima spiaggia di sabbia a cui fa capo un’imponente torre di avvistamento circolare di epoca medioevale detta Torre Saracena.
Oltre al mare e alle terme, importante attrattiva nei dintorni di Alì sono i monti che sorgono alle sue spalle, denominati Monti Peloritani, che include cime di altitudine compresa fra i 1.200 e i 1.400 metri, quali il Monte Scuderi e la Montagna Grande. Si tratta di alture non eccessive, facili da scalare anche per i meno allenati e ricche di boschi ombrosi che riparano dalla forte calura anche d’estate, quindi ideali anche per escursioni a piedi e a cavallo.
La specialità culinaria di Alì Terme, da assaggiare assolutamente se visitate gli stabilimenti della cittadina siciliana, è “l’Ampanata” di pescespada, ovvero una sorta di focaccia di pastafrolla farcita con pesce fritto e verdure.

Stabilimenti e Terme Libere in Sicilia