Terme di Sciacca

Le terme Sciacca si trovano a nell’omonima località famosa soprattutto per la balneazione in provincia di Agrigento. Sciacca si affaccia sul canale di Sicilia, che separa l’isola dalla Tunisia e che guarda verso Pantelleria.
La cittadina di mare è collocata in una sorta di anfiteatro naturale, posto fra le foci dei fiumi Platani e Belice, e dominato dall’imponente massiccio del Monte San Calogero, alle cui falde sgorgano le preziose fonte termali.
Sciacca si trova ad una sessantina di chilometri di distanza dal capoluogo Agrigento, e altrettanti dalla popolare cittadina di Mazara del Vallo.

Sciacca possiede una storia termale antichissima: la città sorge, infatti, sul sito della colonia greca di Selinunte, una delle più ricche e potenti della Magna Grecia, che già all’epoca rappresentava un rinomato centro termale, grazie alle fonti che sgorgano alle pendici del Monte San Calogero.
Le Terme di Selinunte di Sciacca sono state sfruttate ampiamente anche in epoca romana: i nuovi conquistatori chiameranno queste fonti Aquae Labodes. In epoca romana il sito termale diviene così importante da divenire centro principale del servizio postale dell’intera Sicilia.
Secondo la leggenda, le prime terme di Selinunte, le cosiddette stufe del Monte Kronio (ovvero i bagni di vapore creati dalle acque ipertermali nelle grotte del monte), furono costruite grazie all’ingegno del mitico Dedalo, il geniale inventore sfuggito a volo alle grinfie del re di Creta Minosse, che lo aveva rinchiuso nel suo stesso labirinto.

prenota ora

Stabilimento 

Le terme di Sciacca sono rinomate sia per la loro valenza anti-stress e benessere che per le notevoli proprietà curative, giudicate fra le più efficaci in Europa.
Turisti e pazienti vengono a Sciacca soprattutto per godere dei benefici effetti dei fanghi termali e dei bagni di vapore, senza contare la piacevolezza di un soggiorno fatto di relax termale, spiaggia e mare cristallino.
Sciacca è famosa peraltro per il clima particolarmente mite e per la grande incidenza nel corso dell’anno di giornate di sole: è un posto ideale per fare le terme, visto che è estate quasi tutto l’anno.
Ecco una panoramica delle principali strutture che trovate alle Terme di Sciacca, le quali ricordiamo sono tutte collegate fra loro e ormano il parco termale di Sciacca Terme.

Ci sono impianti storici e impianti più moderni, i 4 stabilimenti termali di Sciacca sono:

  • le Nuove Terme, annesse al Grand Hotel delle Terme. E’ un parco termale costruito sul promontorio di Sciacca a strapiombo sul mare. Il grande impatto scenografico della sua collocazione è impreziosita da due piscine (adulti e bambini) alimentate con acqua sulfurea;
  • le Antiche Terme nella Valle dei Bagni, dove sgorga la fonte dell’acqua Santa, ottima per le cure idropiniche che favoriscono la diuresi;
    le stufe di San Calogero: si tratta di un piccolo complesso carsico nel fianco del Monte Kronio, in cui la temperatura dei vapori termali varia fra i 36 gradi e i 42 gradi a seconda della stagione. Viene frequentata per il suo “effetto sauna” naturale e per le inalazioni benefiche sulle vie respiratorie.La terapia essudatoria (antroterapia) che vi si pratica è particolarmente efficace sui sintomi dell’artrite e dei reumatismi;
  • piscine Molinelli, collocate nella omonima località a tre km dallo stabilimento principale, sono tre piscine termali inserite su una splendida terrazza panoramica affacciata direttamente sul mare.

Trattamenti

I principali trattamenti eseguiti presso le Terme di Sciacca sono:

  • i bagni classici in piscina termale;
  • i bagni di vapore per l’antroterapia
  • i fanghi

Le acque:

Le acque termali di Sciacca sono classificate come salso-bromo-iodiche, sulfuree e ipertermali, visto che sgorgano ad una temperatura costante che supera i 50 gradi.
Vengono utilizzate per alimentare le piscine termali ma anche per i fanghi ed i bagni di vapore in grotta nelle “stufe di San Calogero”, la temperatura del vapore raggiunge i 40 gradi.
Le acque termali di Sciacca, i fanghi e i bagni di vapore, sono indicati per il trattamento dei disturbi a carico delle vie respiratorie e del sistema osteo-articolare. Trovano particolare beneficio anche i disturbi ginecologici e le patologie della cute.

Come arrivare alle Terme di Sciacca

Per chi arriva dal continente, gli aeroporti più vicini sono Trapani (a 115 km) e Punta Raisi Palermo (dista meno di 100 km). Quest’ultima è meta ovviamente anche di tutti i principali trasporti marittimi.
Una volta in Sicilia, arrivate alle terme di Sciacca in auto:

  • da Palermo: seguendo la strada statale 624 che collega direttamente le due città, via San Giuseppe Iato e Salaparuta;
  • da Agrigento: con la E931, il percorso europeo litoraneo che unisce direttamente i due centri;
  • da Trapani: al via più breve e più semplice da seguire è la litoranea via Marsala, Mazara del Vallo e Castelvetrano.

Info e Suggerimenti

Per chi si trova in questa stupenda località termale, oppure desidera venirci i  futuro, un buon punti di partenza turistico nei dintorni di Sciacca è l’importante sito archeologico della colonia greca di Selinunte, di cui residuano imponenti vestigia nei templi e negli edifici ancora in piedi dopo migliaia di anni.
Sempre in tema di archeologia, non potete non visitare anche gli insediamenti di Erice, Eraclea Minoa e la Valle dei Templi ad Agrigento.
Molto interessante anche il Parco Naturale di Monte San Calogero, per visitare le suggestive grotte del monte Kronio in cui ancora oggi si fanno i bagni di vapore e in cui, secondo la leggenda visse e morì San Calogero, il santo eremita più venerato della Sicilia.
Due must per chi visita Sciacca sono le spiagge di sabbia affacciate sul mare cristallino e le tradizioni folkloristiche. Fra le spiagge, non perdete quelle di Capo San Marco e Sovareto, fra le feste tradizionali immancabile è il famoso Carnevale di Sciacca.

Stabilimenti e Terme Libere in Sicilia