Terme di Levico

Levico Terme è un bellissimo comune della provincia di Trento. Famoso per le sue sorgenti termali, sorge nell’alta Valsugana in prossimità dei laghi di Caldonazzo e Levico. Le sorgenti termali sono concentrate tra la cittadina di Levico e la frazione di Vetriolo, qui si trova il Parco delle Terme, dove sorge l’Imperial Grand Hotel Terme, costruito alla fine del 1800 e circondato da un grande giardino di magnolie, cedri e sequoie. L’hotel nacque come residenza ufficiale dei reali austriaci durante i loro soggiorni a Levico. L’acqua di Levico Terme è classificata come arsenicale-ferruginosa, indicata nel trattamento di patologie della pelle, respiratorie, ginecologiche e dell’apparato locomotore. Le acque termali nascono sulle vette del Lagorai, a circa 1600 mt di quota e dopo un lunghissimo percorso attraverso la roccia sgorgano alle sorgenti di Levico in due varianti, l’Acqua Forte e l’Acqua Dolce.

Stabilimento Termale:

Le Terme di Levico sorgono nel centro storico della città e si sviluppano su una superficie complessiva di 7.000 mq che comprende  70 cabine per la fangobalneoterapia, 93 postazioni per cure inalatorie, attrezzature per la cura di patologie osteoarticolari di tipo infiammatorio, ed una sezione dedicata alla flebologia con idromassaggio, nuoto controcorrente e spalliere. Oltre alla sezione dedicata alle cure termali, le Terme di Levico hanno recentemente inaugurato un nuovo centro benessere, il Thermal and Beauty Space, dove vengono proposti trattamenti estetici, detossinanti, rivitalizzanti, vascolari e massaggi con erbe officinali. Tra le cure termali proposte : balneoterapia, idromassaggio, fangoterapia, irrigazioni vaginali, percorso flebologico, kinesiterapia, massofisioterapia, massaggio termale e linfodrenaggio.

Proprietà delle acque : 

Azione disinfettante e antinfiammatoria, trofica sulle mucose, stimolante, miorilassante e stabilizzante

Composizione delle acque:

solfata, acida, ferruginosa, ricca di rame e zinco

Come arrivare

Viale Vittorio Emanuele, 10 – 38056 Levico Terme TN

Autostrada del Brennero A22, uscita Trento, proseguire sulla SS47 della Valsugana seguendo le indicazioni per Padova-Venezia, quindi uscire a Levico Terme.

Storia delle Terme di Levico

La scoperta della sorgente termale di Levico avvenne in epoca Medievale in concomitanza con gli scavi per la realizzazione di alcune gallerie minerarie presso la località di Vetriolo, oggi frazione di Levico Terme. Allora vennero scoperte due sorgenti, l’Acqua Forte e l’Acqua Debole, la prima viene utilizzata ancora oggi per terapie e trattamenti all’interno del centro termale. Lo sviluppo termale a Levico ebbe inizio solamente verso la fine del XIX secolo, nel 1860 venne infatti realizzata una prima conduttura che portava le acque fino a Levico, a partire da questo momento la città divenne una delle mete predilette in Italia ed europa per le acque termale e iniziò ad essere frequentata assiduamente anche dagli esponenti della famiglia Asburgo. Tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 venne realizzato ed inaugurato  l’Imperial Grand Hotel Terme, che fu la residenza ufficiale degli Asburgo durante i loro soggiorni termali a Levico.

Stabilimenti e Terme Libere in Trentino