Terme Francescane di Spello

Le Terme Francescane utilizzano le acque benefiche di Spello, una bellissima località termale che si trova a soli pochi chilometro fuori dall’abitato del borgo medioevale situato in provincia di Perugia. Spello paese è un piccolo comune umbro di poco più di 8.562 abitanti, il quale dista meno di cinque chilometri da Foligno e si colloca quasi a metà strada fra il capoluogo Perugia e Spoleto, entrambi distanti circa trenta chilometri.

La zona in cui sorge la città di Spello è posta alle pendici del Monte Subasio, un territorio fatto di colline e dolci ondulazioni del terreno, coltivate ad olivo, che si eleva poco al di sopra dello scorrere dei vicini fiumi Topino e Timia. Spello fa parte, oltre alle terme Francescane, è un importante meta turistica poiché offre molti punti d’interesse e opere artistiche e culturali di grande valore. Il paese fa parte del circuito de I borghi più belli d’Italia e si fregia, anche, del marchio di qualità turistico-ambientale Bandiera arancione, conferito dal Touring Club Italiano.

prenota ora

Stabilimento Terme Francescane Village

Il centro termale Terme Francescane Village è un bellissimo parco termale polivalente che offre innumerevoli trattamenti e servizi fra cui:

  • Piscine Termali
  • Riabilitazione e ginnastica in acqua termale
  • Percorso termale sensoriale
  • Bagno Turco
  • Sauna
  • Idrobike

Attualmente nel Terme Francescane Village vengono fornite diverse tipologie di trattamenti, anche per convenzionati ASL.

Trattamenti

l principale trattamenti perpetuati alle Terme di Spello sono i bagni rigeneranti nelle piscine termali: vengono usate sia per scopi ludici, da coloro che le utilizzano per motivi di relax sfruttando le cascate, gli idromassaggi e i getti d’acqua, che per scopi curativi ed estetici, da chi ha bisogno di curare malattie della pelle o inestetismi quali cellulite o acne.
Nello specifico, gli idromassaggi e gli idromassaggi plantari sono particolarmente indicati per patologie che coinvolgono l’apparato locomotore, ma anche contro i reumatismi e come terapia di riabilitazione motoria. La balneoterapia ha invece la funzione di riattivare la circolazione e combattere le affezioni artroreumatiche, mentre i percorsi vascolari riducono l’impatto di problemi come il rallentamento del circolo venoso e dell’afflusso arterioso.
A livello tradizionale, le acque di Spello sono ricordate per la cura idropinica contro le malattie del fegato e i problemi urologici (soprattutto calcoli renali).

Le acque:

Le Terme Francescane di Spello utilizzano le acque che sgorgano dalla fonte di San Felice alla temperatura costante di 13,5 gardi. E’ un’acqua termale classificata come medio-minerale fredda e, in relazione alla sua composizione chimica, come solfurea e bicarbonato-calcica-alcalino-terrosa.

A livello di indicazioni terapeutiche, l’acqua della fonte San Felice si usa per la cura delle patologie di apparato scheletrico, muscolare, cardiovascolare e respiratorio. E’ efficace anche contro gli inestetismi della pelle, le affezioni dermatologiche e i disturbi otorino-laringoiatrici.

L’acqua delle Terme Francescane di Spello (da cui prende il nome l’omonimo centro termale) è anche utilizzata come bibita termale, utilizzata contro le patologie del fegato, i problemi urologici ed anche semplicemente per favorire la digestione.

Come arrivare a Spello Terme

Spello si trova a pochi chilometri dal tracciato della Statale 3 Flaminia, che collega Roma alla costa adriatica presso Fano, passando per Terni e per la vicinissima Foligno.
Chi si muove in auto, il mezzo che consigliamo vivamente di utilizzare per raggiungere questa meta turistica, lungo la direttrice della Flaminia, può quindi semplicemente arrivare, sia da Roma che dalle Marche, fino a Foligno, quindi deviare sulla SP 75 che porta a Spello in meno di cinque chilometri.
La SP 75 è anche la strade che collega a Spello per gli automobilisti che vengono nord, passando attraverso il capoluogo Perugia.
Per chi utilizza l’autostrada, le uscite più comode sono quella di Orte per chi arriva da Roma, mentre, quella di Valdichiana per chi proviene da Firenze. Arrivando da Cesena basta invece seguire la superstrada E45 in direzione Perugia e deviare verso Foligno fino a Spello.

Spello è anche provvisto di una stazione dei treni che fa da snodo sia per la linea ferroviaria Firenze-Roma che per la linea Roma-Ancona, e rappresenta quindi una località facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici.

Info e Suggerimenti

La storia di Spello risale al tempo degli antichi Romani, che ricostruirono ed ingrandirono un borgo fondato dagli umbri rinominandolo, appunto, Hispellum. Le grandi mura che la circondavano non bastarono però a proteggerla dalle invasioni barbariche, la città venne, infatti, distrutta prima dai Longobardi e dopo dal popolo dei Franchi. Dopo un periodo trascorso sotto il dominio del papato, Spello divenne comune libero per poi rientrare nei domini della famiglia perugina dei Baglioni come feudo.
Spello conserva ancora oggi le strutture delle antiche terme costruite dai Romani, che sfruttavano le abbondanti acque minerali termali non solo di questa cittadina ma anche delle vicine Bevagna ed Assisi.
Gli impianti termali decadono con l’Impero Romano, rimanendo fino al Novecento una risorsa conosciuta e utilizzata soltanto dalla popolazione locale.
Vengono citate nel XVII secolo dallo storico Fausto Gentile Donnola, che ne esalta le virtù terapeutiche, ricordandone l’utilizzo come bibita e bagni per quanti soffrivano di problemi urologici ed epatici.
Solo in anni recenti, infatti, viene costruito il nuovo complesso termale a metà strada fra Spello ed Assisi, dedicato nel nome al ricordo di San Francesco.

Stabilimenti e Terme Libere in Umbria