Parco Termale del Garda

ll Parco Termale del Garda di Villa dei Cedri è una “SPA naturale” che si estende per 13 ettari di terreno ed è completamente immersa nel verde tra piante rare e alberi secolari tra le quali, fanno capolino laghi ,piscine con idromassaggi, fontane e cascate, tutti alimentati tramite l’incredibile acqua termale calda che scaturisce da due falde situate a circa 200 e 160 mt di profondità.

Il Parco Termale del Garda è conosciuto anche con il nome di Terme di Verona, poiché si trova a Pescantina, piccolo paese del famoso comprensorio vitivinicolo della Valpolicella, a una quindicina di chilometri dal centro città del capoluogo di provincia veneto e a meno di dieci dalle sponde del Lago di Garda.
Precisamente, le terme di Verona si trovano presso la località di Santa Lucia di Pescantina, che si affaccia sulla sponda sinistra del fiume Adige.
Il Parco Termale del Garda è rinomato per la sua struttura all’avanguardia che innova e rinnova, i concetti classici del termalismo, mettendo al centro della sua attività servizi legati al benessere e alla salute coniugando le proprietà benefiche e terapeutiche dell’acqua termale con protocolli motori di esercizi specifici ed attività fisioterapiche.

prenota ora

Stabilimento Parco Termale del Garda

Lo stabilimento delle Terme di Verona si avvale della presenza di un lago principale e di molte piscine nelle quali la temperatura dell’acqua viene mantenuta attorno ai 33-34 C° con vasche che raggiungono anche i 37- 39 C°. Nel centro benessere di Garda è anche presente un lago minore in cui la temperatura viene abbassata artificialmente e si attesta intorno ai 29-30 C° al fine di differenziare l’offerta di balneazione. Nel Parco Termale del Garda sono presenti anche antiche vasche di marmo con acqua fredda e ghiaccio ottime per la crioterapia.

Le acque:

L’acqua del Parco Termale di Villa dei Cedri è composta prevalentemente, da bicarbonato, calcio e magnesio con una significativa presenza di silicio e da altri minerali.
E’ un’acqua alcalina con un ph molto alto che si attesta intorno a 7.9 donandole così ottimi effetti antinfiammatori.
Il Ministero della Sanità italiana ha riconosciuto le proprietà terapeutiche dell’acqua termale del Garda soprattutto per la cura di malattie artro-reumatiche e per la riabilitazione motoria.

Come arrivare al Parco Termale del Garda

Le Terme di Verona o Parco Termale del Garda sono ben collegate con tutti i mezzi di trasporto: per chi viaggia in treno, sono servite dalla linea ferroviaria Verona-Bolzano, grazie alla stazione di Domegliara che si trova a meno di un chilometro dalla località Santa Lucia di Pescantina. Con il treno si può arrivare sia dall’Austria che da Bologna, dalla Lombardia sia dal resto del Veneto. Per chi decide di arrivare alle terme di Verona in auto, è sufficiente percorrere alternativamente l’Autostrada A22 o la Statale del Brennero, che corrono parallele al percorso ferroviario e permettono di arrivare alle Terme sia da Bolzano che da Trento e anche dall’Austria dalla zona nord, e da Bologna, Modena e Mantova dalla parte sud. La A22, inoltre, si collega nei dintorni di Verona tramite una intersezione con la A4, che rende agevole il tragitto sia per chi proviene da Bergamo, che da Brescia e Milano. Le terme sono anche ben collegate con il resto d’Italia grazie ai bus di linea che transitano sulla Statale del Brennero via Verona.

Info e Suggerimenti Parco Termale del Garda

Grazie al transito in zona della via consolare Claudia Augusta e alla felice posizione sulle rive del lago di Garda, le acque termali delle terme di Verona sono state intensamente utilizzate fin dall’epoca romana.
I romani amavano, infatti, visitare il Parco Termale del Garda a villeggiare in questo comprensorio proprio in virtù del panorama paesaggistico che presenta questa zona, ma soprattutto per le sue acque, sia quelle fresche provenienti dal lago sia per quelle calde e benefiche delle sorgenti termali.

Stabilimenti e Terme Libere nel Veneto